lunedì, 25 Gennaio 2021
Home Sezioni Arte & Cultura Si chiude "Insieme per la...

Si chiude “Insieme per la pace”

Si conclude martedì 10 giugno il ciclo di appuntamenti "Insieme per la pace", gli incontri di spiritualità, meditazione e preghiera interreligiosa promossi dall'associazione "Un tempio per la pace" con il patrocino del Comune di Firenze. L'ultimo incontro sul tema "Pace e bellezza".

-

Per il terzo anno consecutivo Palazzo Vecchio è stato il luogo dove si incontreranno istituzioni laiche e religiose per condividere una preghiera a favore della pace. L’ultima iniziativa in programma si terrà alle 21 nella Sala Incontri di Palazzo Vecchio sul tema “Pace e bellezza”.

E’ da ricordare che l’associazione “Un tempio per la pace” collabora ormai da anni con altre realtà che si occupano di pace, meditazione e spiritualità come l’associazione Amicizia Ebraico-Cristiana, Ananda Marga, Buddismo Impegnato di Thich Nhat Hanh, Centro di Buddismo Tibetano Ewam, Centro Sukyo Maikarì, Centro Zen Firenze Shin-nyo-ji ,Centro SakyaNgong Ga Ling, Comunità Baha’i , Comunità Islamica di Firenze e Toscana, Himalayan Yoga Institute, Iskon Hare Krishna, Movimento Umanista.

Per informazioni è possibile rivolgersi a “Un tempio per la pace” al numero 055.2476004 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Ultime notizie

Risorge la Fiorentina, battuto il Crotone

I viola chiudono il girone di andata con 21 punti, come la scorsa stagione

Toscana, zona gialla fino a quando. Fascia bianca ancora lontana

Fino a quando i dati sui contagi saranno sotto controllo, la Toscana resterà in zona gialla e non passerà in arancione: le regole. Intanto la regione "sogna" la zona bianca

Che colore siamo oggi: zona e colori per le regioni d’Italia (22 gennaio)

Zona gialla, arancione o rossa: che colore siamo oggi nelle regioni d'Italia? La mappa e le regole per ogni colore

Che zona è sabato e domenica: gialla, arancione o rossa

La mappa colorata d'Italia per il fine settimana: che zona è nelle diverse regioni sabato 23 e domenica 24 gennaio e cosa si può fare