sabato, 25 Settembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaTempo di eventi al Lu.C.C.A

Tempo di eventi al Lu.C.C.A

La sala lounge del Lu.C.C.A. apre le porte a Olivia Fontana: dal 19 gennaio in mostra i toreri dell'artista lucchese di stanza a Madrid. E dal 20 partono i "Mercoledì del destino" per parlare da magia e fato.

-

Nuovo appuntamento nella sala lounge del Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art: il 19 gennaio alle 18,30 apre i battenti “Arene. Luci ed ombre della vittoria”, personale di Olivia Fontana (fino al 28 gennaio), giovane artista lucchese trasferitasi a Madrid, dove da anni lavora come pittrice.

In mostra sei lavori, di cui tre inediti, legati alla sua ultima produzione sul tema della corrida e del torero. Protagonista assoluto è il matador, intento nella sfida con il toro, ritratto in piena azione nell’arena e colto in tutta la sua eleganza e fierezza. L’attenzione dello spettatore viene catalizzata dall’uomo/torero, nei momenti di riflessione e concentrazione che precedono gli affondi della spada. Le opere di Olivia Fontana sembrano esaltare tutto lo stile ed il coraggio del torero, presentato come vincitore a prescindere dal risultato della corrida: l’accento ricade sul fascino di un carnefice dall’aspetto e dalle movenze ricercate e da un arguto intelletto pronto a studiare i movimenti ed i riflessi della sua vittima.

Proprio perché la corrida può essere considerata una metafora della vita e simbolo della lotta per la sopravvivenza, dove la vittima designata può trasformarsi in carnefice non sopperendo al colpo mortale e umiliando così il suo  giustiziere, il Lu.C.C.A. ha pensato di mettere a confronto due punti di vista diversi sul destino e sulle figure di sconfitti e vittoriosi. Per questo il 28 gennaio 2010 (giornata conclusiva della mostra di Olivia Fontana) alle ore 21,00 si svolgerà il talk show “Arena, tori e toreri: vincitori e vinti nella vita”: prendendo spunto dall’arte e dal pensiero di Olivia Fontana e Christian Balzano, si discuterà dei ruoli del carnefice e della vittima sacrificale, di chi subisce la vita e di chi ne è protagonista, e come, se possibile, si possono sovvertire le parti. All’incontro parteciperanno: Olivia Fontana, artista; Christian Balzano, artista; Maurizio Vanni, Direttore del Lu.C.C.A.; Francesco Bovenzi, primario dell’Unità Operativa Cardiologia di Lucca; Agnese Sargentelli, psicologa.

Il 20 gennaio alle 21 appuntamento invece con il primo dei due “incontri con il destino”. Al Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art a parlare di fato, scelte personali, “psicomagia” e tarocchi ci saranno Antonio Bertoli, poeta, scrittore, uomo di teatro e performer, ma soprattutto esperto di tarocchi, e l’artista Christian Balzano.

Il successivo appuntamento è fissato per il 3 febbraio alle 21 sempre con Antonio Bertoli, che questa volta sarà affiancato dall’artista Adriano Buldrini, pittore fiorentino che esporrà, dal 2 al 7 febbraio 2010, i suoi lavori raffiguranti alcuni degli arcani maggiori nella sala lounge del museo.

 

Ultime notizie