Alla presentazione della serata, organizzata da Ciemmesse con la collaborazione di Harry’s bar e il cui incasso sarà devoluto al progetto “Girotondo per il Meyer” in favore del centro di oncoematologia dell’ospedale pediatrico, ha partecipato l’assessore alle tradizioni popolari Eugenio Giani. Il premio è stato istituito nel 1998 con l’intento di ricordare la figura dell’attore e assegnare un riconoscimento a personaggi toscani o di adozione di cinema, teatro e televisione. In passato hanno ricevuto il premio, tra gli altri, Ugo Chiti, Cinzia Th Torrini, Lucia Poli, Daniela Morozzi, Leonardo Pieraccioni, Silvano Campeggi, Cristiano Militello.

“Quando un’iniziativa – ha sottolineato l’assessore Giani – diventa un appuntamento fisso per diversi anni, è segno di grande interesse e apprezzamento e un binomio perfetto fra spettacolo e beneficienza. Ho potuto partecipare alla genesi del premio e ricordo le richieste di riproporlo dopo due anni di assenza. Negli anni infatti sono cresciute le attenzioni di pubblico e stampa attorno a questa iniziativa. Gli organizzatori del premio sono una garanzia assoluta per veicolare la beneficenza in città. Ciemmesse è una realtà che viene da lontano e si è dimostrata capace di indirizzare al meglio le risorse. Ringrazio gli sponsor così illustri che hanno voluto affiancare il premio e sono certo che la partecipazione e l’eco saranno più che mai crescenti”.

I premiati di quest’anno saranno Carlo Conti, Paola Gassman, Ugo Pagliai, Laura Torrisi, Angelo Savelli. La serata sarà presentata da Walter Santillo.