giovedì, 6 Agosto 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Mascherina, obbligo a luglio: dove...

Mascherina, obbligo a luglio: dove usarla e quando si può togliere

Al chiuso e all'aperto, per fare la spesa o in palestra: cosa dicono le regole sulle mascherine, contenute nell'ultimo dpcm

-

Difficile dire per quanto tempo ancora dovremmo girare con le mascherine. Certo è che il nuovo dpcm di luglio non sancisce la fine dell’obbligo dell’utilizzo della mascherina, che rimane un dispositivo essenziale per contenere la diffusione del coronavirus, ma quando e dove va usata? All’aperto o al chiuso? Da quale età? Come funziona l’obbligo? Facciamo chiarezza sulle regole che saranno ribadite nel nuovo decreto del presidente del Consiglio per l’emergenza Covid. Il governo proroga dal 14 al 31 luglio 2020 le principali misure anti-contagio.

Luoghi pubblici al chiuso: obbligo di entrata con la mascherina, anche quando si fa la spesa

Fino al 31 luglio 2020 resta l’obbligo di indossare la mascherina quando si entra in un luogo chiuso, che sia accessibile al pubblico: va messa quindi quando si fa ingresso in un negozio, si fa la spesa al supermercato o shopping in un centro commerciale, ci si reca negli uffici (pubblici e privati) o si accede ad ospedali, ambulatori e studi medici. Insomma lì dove ci troviamo tra quattro mura con altre persone vanno coperti naso e bocca (e non la bocca soltanto): nei luoghi al chiuso infatti il rischio di contagio da coronavirus è più alto ed è per questo che le mascherine sono obbligatorie.

Vanno messe anche in tutti quegli spazi al chiuso in cui non si può garantire la distanza di un metro dalle altre persone, per esempio sui posti di lavoro.

Mascherina obbligatoria in treno, aereo, bus e auto. No ai guanti

Discorso analogo per i mezzi di trasporto pubblici e per quelli condivisi con altre persone che non siano conviventi. L’obbligo di usare la mascherina vale anche sui treni, sugli aerei, sugli autobus di linea, in tram e in metro, ma anche sulla propria auto quando si trasportano persone che non vivono sotto lo stesso tetto. Questo perché gli spazi dei veicoli sono molto angusti e l’areazione è limitata. In aereo e sui treni a lunga percorrenza inoltre la mascherina andrà cambiata ogni 4 ore, viene specificato negli allegati al dpcm del 14 luglio.

Mascherina sì, ma guanti no: quest’ultimi non sono obbligatori, perché secondo le ultime linee guida dell’Organizzazione mondiale della Sanità sono pericolosi. Danno infatti una falsa sicurezza. Meglio quindi lavarsi spesso le mani che rischiare di toccare bocca e naso con dei guanti non sanificati e sporchi.

Mascherine fai da te in stoffa e lavabili, i consigli dell’ISS su come crearle

Bar, ristorante, parrucchiere, palestra: quando la mascherina è obbligatoria e quando si può togliere

Le regole variano di poco per quanto riguarda altri esercizi commerciali. La mascherina deve essere messa quando ci troviamo al bar e al ristorante, si può togliere solo quando si raggiunge il tavolo o si consuma un cibo o una bevanda (tenendo la debita distanza dalle persone), ma va utilizzata in tutti gli altri casi, ad esempio quando si va in bagno o alla cassa per pagare.

A luglio resta l’obbligo di indossare la mascherina anche dal parrucchiere e dall’estetista, eccetto quando è necessario toglierla per particolari trattamenti, ad esempio per il taglio della barba o la pulizia del viso. Molte di queste attività si sono attrezzate con mascherine adesive, senza elastici per consentire agevolmente anche il taglio dei capelli. In palestra la mascherina è obbligatoria quando non è in corso l’allenamento, quindi va messa prima e dopo l’attività fisica, quando va mantenuta una distanza di almeno 2 metri dagli altri.

Luglio, mascherina e obbligo all’aperto? Per uscire, correre, fare una passeggiata

Dal 15 di luglio cambiano le regole anche nelle ultime regioni che avevano previsto l’obbligo di indossare la mascherina sempre, anche all’aperto, come in Lombardia. Quando si esce di casa, quando si va correre o a fare una passeggiata, in un parco o sulla spiaggia, non c’è l’obbligo di usare la mascherina. Va però sempre mantenuta la distanza di almeno un metro dalle altre persone, che sale a due metri durante l’ attività fisica, come ad esempio quando si fa jogging.

Sul sito del Ministero della Salute si trovano tutte le informazioni sul corretto utilizzo delle mascherine.

Bambini, da che età va messa? E a scuola?

Anche dopo il 14 luglio l’obbligo di indossare la mascherina si applica a tutti i bambini sopra i 6 anni: in commercio si trovano particolari mascherine che si adattano al volto dei più piccoli. È importante infatti che questi dispositivi di sicurezza aderiscano bene al viso, per aiutare effettivamente la lotta al coronavirus.

Per quanto riguarda la riapertura della scuola le regole sull’obbligo di indossare o meno la mascherina non sono ancora chiare: 2 settimane prima dell’inizio delle lezioni, previsto il 14 settembre, il Comitato tecnico scientifico valuterà la situazione epidemiologica e stabilirà le misure anti-Covid. Al momento l’ipotesi è quella di far indossare le mascherine sopra i 6 anni, quindi dalla scuola primaria in su, ma non quando si è al banco (distanziato di un metro dagli altri alunni). Mascherina obbligatoria invece quando ci si sposta nelle aule e negli altri spazi scolastici.

Ultime notizie

Bonus computer 2020: ok dell’Ue al voucher da 500 euro per l’acquisto di un pc

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per l'acquisto di pc, tablet o connessione a internet: come funziona il bonus computer

Coronavirus in Toscana, 11 nuovi casi. Due positivi dai test negli aeroporti

Dieci nuovi casi e di nuovo un paziente in terapia intensiva: dati e notizie di oggi, 5 agosto, sul coronavirus in Toscana

Cinema a Villa Bardini: i film in programma ad agosto

Per la prima volta il grande schermo arriva in uno dei parchi storici più belli della città. Film anche ad agosto e un giorno a settimana la proiezione è gratis per le famiglie

Estate 2020 a Firenze: tra i musei aperti anche il Bargello

Il Museo del Bargello torna ad aprire al pubblico tra grandi capolavori, regole anti Covid e un'impalcatura nel cortile