giovedì, 29 Luglio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSi può andare ai funerali...

Si può andare ai funerali fuori comune in zona arancione e rossa?

Le regole per andare alle funzioni religiose e ai funerali in zona arancione e rossa: quando si può uscire dal comune o dalla regione per partecipare alle esequie

-

Autocertificazione sempre in tasca, anche per andare a messa, al cimitero o a un funerale fuori comune (e in qualche caso anche fuori regione) in zona arancione e rossa: secondo il nuovo decreto legge riaperture, che ha ribadito le regole dell’ultimo Dpcm, si può uscire di casa per recarsi nei luoghi di culto, al camposanto o per partecipare a funerali, anche se ci si trova nelle fasce di rischio Covid con le regole più stringenti, sebbene con qualche limitazione sulla portata degli spostamenti.

Si può andare a messa in zona arancione e rossa, ma non fuori comune

Finora le restrizioni dei vari Dpcm e decreti hanno toccato solo in parte i luoghi di culto, perché è possibile partecipare alla messa non allontanandosi troppo da casa, se ci si trova in zona arancione e rossa: in arancio non si può andare fuori comune per partecipare a una funzione religiosa, in rosso – si spiega nella FAQ del governo – “è possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, intendendo tale spostamento per quanto possibile nelle prossimità della propria abitazione”.

Si può anche andare a messa in occasione di altri spostamenti consentiti: ad esempio fermarsi in un una chiesa che si trova sul percorso già previsto per andare o tornare dal lavoro.

Cimiteri: ok agli spostamenti, ma non in un altro comune

Nella zona rossa i cimiteri sono aperti per permettere alle persone di omaggiare le tombe dei cari, salvo che i singoli comuni abbiano deciso limitazioni o chiusure con ordinanze locali. Secondo le regole dei Dpcm e dei decreti Covid, in zona rossa e arancione si può andare al cimitero, ma solo se il camposanto si trova nel proprio comune di residenza o di domicilio. Non è concesso andare fuori comune, ma le regole sono diverse se si vuole partecipare a un funerale fuori comune o regione (vedi sotto).

Restano poi le limitazioni anti-Covid, anche al cimitero e questo vale in tutte le zone (bianche, gialle, arancioni e rosse): no agli assembramenti, distanza di sicurezza di almeno un metro e mascherina obbligatoria anche all’aperto.

Posso partecipare a un funerale fuori comune (zona arancione e rossa)? E i funerali fuori regione?

Esistono delle deroghe a quanto previsto dall’ ultimo Dpcm e dal decreto riaperture di aprile, in particolare per chi in zona arancione e rossa vuole andare a funerali fuori comune, oppure addirittura fuori regione, per dare l’ultimo saluto a persone con cui si ha una parentela molto stretta. Vediamo i vari casi. In zona arancione e rossa si può partecipare a un funerale fuori comune o fuori regione, se le esequie riguardano un parente stretto (ossia entro il secondo grado) o nel caso si sia l’unico parente rimasto. E’ quanto si legge nelle risposte ai dubbi comuni, le FAQ pubblicate sul sito del governo.

E se mi trovo in zona gialla posso partecipare a un funerale se questo è celebrato fuori dalla regione, in zone arancioni o rosse? Andare alle esequie di parenti fino al 2° grado (o se si è l’unico parente rimasto) è considerato tra gli spostamenti per ragioni di necessità. Quindi si può varcare i confini regionali per recarsi ai funerali, ma sempre “nel rispetto di tutte le misure di prevenzione”, si legge sul sito della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Restano infatti le altre regole su quante persone possono partecipare ai funerali e alle messe per evitare assembramenti, oltre all’obbligo di indossare la mascherina e di rispettare la distanza di sicurezza di almeno 1 metro dalle altre persone. Un’altra possibilità è prevista per chi è in possesso della carta verde, che attesta l’avvenuta vaccinazione o la guarigione dal virus negli ultimi 6 mesi oppure l’esito negativo del tampone 48 ore prima del viaggio: se si ha questo certificato ci si può spostare anche verso regioni in zona arancione o rossa.

L’autocertificazione per andare a messa o ai funerali in zona arancione o rossa

Ecco quindi quando serve l’autocertificazione (qui il modello in pdf editabile): per andare a messa, ai funerali di parenti fino al 2° grado o al cimitero in zona rossa; in zona arancione per partecipare a un funerale di parenti stretti (fino al 2° grado), che si svolge fuori comune; in zona arancione o rossa per andare ai funerali di parenti stretti fino al 2° grado fuori dalla regione. Come detto queste casistiche rientrano tra i motivi di necessità.

Nel caso di controlli delle forze dell’ordine, è necessario compilare l’autodichiarazione, barrare la terza voce (“altri motivi ammessi dalle vigenti normative”) e scrivere la ragione per cui si è usciti (in questo caso per partecipare a una funzione religiosa o a un funerale),  l’indirizzo da cui è iniziato lo spostamento e la destinazione (l’indirizzo della chiesa o il cimitero).

Ultime notizie