venerdì, 23 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaPosso andare da genitori, parenti...

Posso andare da genitori, parenti o amici a Natale e Capodanno?

Le FAQ del Natale e del Capodanno: quando si può andare a fare visita a genitori, parenti, fidanzati, conoscenti e amici. Le regole dell'ultimo decreto legge spiegate in modo semplice

-

Non sempre il viaggio è fuori regola. Sono tanti i dubbi sulle limitazioni stabilite dall’ultimo decreto legge Natale. Ad esempio, posso andare dai miei genitori o dai miei parenti a Natale o posso andare a prenderli? Posso raggiungere il mio fidanzato o fare visita alla mia ragazza? E ancora posso festeggiare Capodanno andando a casa di amici? E si può uscire dal comune in zona rossa o arancione? Ecco le “FAQ di Natale“, le risposte ai dubbi più comuni sugli spostamenti nel periodo che va dal 24 dicembre al 6 gennaio. E attenzione, tenete sempre a portata di mano il modulo di autocertificazione.

A Natale posso andare dai miei genitori o dai parenti anche fuori comune?

Sì, a Natale e negli altri giorni rossi e arancioni si può andare a trovare i propri genitori o i propri parenti anche se abitano fuori comune, a patto che lo spostamento sia fatto solo in due persone, tra le ore 5 e le 22, una volta sola al giorno e all’interno della stessa regione. In sostanza non si può fare la spola tra un’abitazione privata e l’altra per trasportare più componenti della famiglia. Per il calcolo del numero massimo di persone non si prendono in considerazione i figli con meno di 14 anni e i diversamente abili conviventi: questo vuol dire che una coppia con un ragazzo di 15 anni, deve decidere con chi andare dai genitori.

Non ci sono limiti su quante persone invitare a casa, ma il decreto legge Natale prevede restrizioni solo per gli spostamenti (con le deroghe che abbiamo detto), resta però la forte raccomandazione del Dpcm a non ospitare persone diverse dai conviventi e, nel caso non si possa fare a meno di visitare parenti e amici, l’invito è di usare la mascherina e mantenere la distanza. Ancora più attenzione va fatta nel caso di anziani.

Posso andare a prendere in auto i miei genitori?

Anche in questo caso, le regole dell’ultimo decreto Natale sono sempre le stesse: quindi nel caso di genitori o parenti che non vivono insieme a noi è possibile trasportare solo un’altra persona rispetto al conducente dell’auto o del mezzo e solo per uno spostamento al giorno verso un’abitazione privata, dalle 5 alle 22 e dentro la stessa regione. Per viaggiare in macchina poi restano le regole su mascherina e distanza di sicurezza.

Se è presente un genitore disabile o non autosufficiente lo spostamento può essere fatto insieme ad altre 2 persone, solo se queste ultime vivono nella stessa abitazione del familiare. Ovviamente questi limiti non si applicano nel caso di situazioni di necessità o salute, come ad esempio il trasporto di un anziano non autosufficiente verso un luogo di cura.

Decreto Natale, regole per i fidanzati: posso raggiungere e andare dal mio fidanzato in un altro comune?

L’ultimo decreto Natale non fa distinzione tra parenti di primo o secondo grado, congiunti non conviventi, fidanzati o amici, quindi la regola dello spostamento consentito in due persone, una volta al giorno, dalle 5 alle 22, verso un’abitazione privata dentro la propria regione vale per tutti i viaggi, anche per chi vuole raggiungere la casa del proprio fidanzato o della propria fidanzata non conviventi.

E se vi state chiedendo se è possibile rimanere a dormire a casa del partner, per non incappare nel coprifuoco, la risposta a questa FAQ è sì: il decreto Natale non prevede divieti espliciti per i pernottamenti nelle abitazioni private. Resta la forte raccomandazione del governo a evitare contatti sociali per non causare poi un boom di contagi e una terza ondata di Covid a gennaio.

Posso andare a trovare gli amici a casa loro il 31 dicembre per festeggiare Capodanno?

Stesso discorso per chi vuole andare a trovare gli amici durante le feste di Natale, in zona rossa o arancione, ma con qualche regola in più per gli spostamenti nella notte tra il 31 dicembre e Capodanno. Il decreto Natale, non prevedendo vincoli di parentela nelle deroghe, permette un solo spostamento al giorno, dalle ore 5 alle 22, per un massimo di 2 persone (esclusi figli under 14 e disabili conviventi) anche verso la casa di amici. Si può uscire dal comune anche nei giorni di zona rossa o arancione, a patto di rimanere entro i confini della propria regione.

E quindi il 31 dicembre si può andare a trovare gli amici a casa loro, se è l’unico spostamento della giornata verso un’abitazione privata, ma bisogna rientrare prima del coprifuoco delle 22, quindi il brindisi di Capodanno per dire addio al 2020 e dare il benvenuto al 2021 va fatto a casa propria. Sempre che non si rimanga a dormire dagli amici: in questo caso il 1° gennaio il coprifuoco cessa 2 ore dopo, si può uscire dopo le 7 e anche a Capodanno vige la zona rossa.

Posso uscire dal mio comune a Natale, nei giorni rossi e durante la zona arancione

Quindi riassumiamo le regole. Da 24 dicembre al 6 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi tutta Italia è zona rossa (si può uscire di casa solo per motivi di lavoro, salute e necessità), durante gli altri vige la zona arancione (non si può andare fuori dal proprio comune se non per motivi di lavoro, salute e necessità). Qui i giorni e il calendario del lockdown di Natale.

C’è poi la deroga per recarsi in un’altra abitazione privata dal 24 dicembre al 6 gennaio: ecco quando si può andare dai genitori, raggiungere il fidanzato o andare a trovare amici o parenti. Bisogna rispettare tutte e 4 queste regole:

  1. Un solo spostamento al giorno verso un’altra abitazione privata
  2. Si può uscire dal comune ma non è permesso uscire dalla regione
  3. Lo spostamento va fatto dalle ore 5 alle 22 (dalle ore 7 il giorno di Capodanno)
  4. Questi spostamenti sono consenti al massimo per 2 persone, ma nel calcolo non rientrano i figli con meno di 14 anni e le persone non disabili o autosufficienti conviventi.

Sul sito di del governo si trovano le FAQ sul Dpcm e sul decreto legge Natale.

Ultime notizie