domenica, 21 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniCronaca & PoliticaPrimarie Pd 2023: data, orari,...

Primarie Pd 2023: data, orari, come e dove votare ai gazebo

Guida alle elezioni della segreteria del Partito democratico. Il Pd ha pubblicato l'elenco dei seggi e dei gazebo dove votare domenica. Tutte le informazioni pratiche

-

- Pubblicità -

Si avvicina la data delle elezioni primarie Pd 2023 e sono state definite le regole su quando, come e dove si può votare per scegliere il nuovo segretario nazionale (o la nuova segretaria) del Partito Democratico. Un percorso – non indenne da battute di arresto e polemiche – che è iniziato prima di tutto dalla base, con le assemblee nei circoli, per poi passare alla consultazione pubblica. Il Pd ha pubblicato l’elenco dei gazebo e dei circoli dove gli iscritti e i simpatizzanti potranno votare per le primarie.

Il voto nei circoli, i candidati  e i risultati

Il percorso di avvicinamento all’elezione della nuova segreteria ha preso il via lo scorso 3 febbraio, con le riunioni nei circoli, dove gli iscritti si sono confrontati su programmi e temi, scegliendo tra i candidati. Questa fase, riservata appunto alle persone che hanno la tessera del partito, si è chiusa domenica 12 febbraio in gran parte d’Italia e il 19 febbraio in Lombardia e nel Lazio. In questi due territori infatti a metà mese si sono svolte le elezioni regionali. I due candidati alla segreteria più votati passeranno poi alla fase due, quella delle primarie Pd aperte a tutti, anche ai non iscritti, nei gazebo, nei seggi e nelle sedi del partito.

- Pubblicità -

Nella data delle primarie Pd verrà scelto il segretario nazionale del partito (o la segretaria) e inoltre quello regionale: in Toscana sono in corsa il deputato ed ex sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi (“in quota” Elly Schlein), e la consigliera regionale Valentina Mercanti (che sostiene Stefano Bonaccini). A livello nazionale sono stati 4 i candidati alla prima fase nei circoli:

In base ai risultati ufficiali delle votazioni nei circoli, su 151.530 Bonaccini ha raccolto il 52,87% dei voti degli scritti, Elly Schlein il 34,88%, Gianni Cuperlo il 7,96% e Paola De Micheli il 4,29%. Nella data delle primarie Pd quindi iscritti e simpatizzanti potranno votare o Stefano Bonaccini o Elly Schlein.

- Pubblicità -

La data e gli orari: quando si vota per le elezioni primarie Pd 2023

La data delle primarie Pd è stata fissata domenica 26 febbraio 2023: si vota in orario 8.00-20.00 nei gazebo e nei circoli, vicini alla propria sezione elettorale di appartenenza. Inizialmente l’appuntamento doveva svolgersi il 19 febbraio 2023, ma poi è stato deciso di spostare le “elezioni interne” di sette giorni. La modifica delle tempistiche è legata anche ad attriti sul regolamento, che hanno rallentano i processi decisionali, e alla vicinanza con le elezioni regionali in Lazio e in Lombardia. Il voto per le primarie Pd sarà principalmente ai gazebo e solo in alcuni casi specifici online, se ci si registrerà in anticipo rispetto alle consultazioni.

Chi può votare alle Primarie Pd 2023: non bisogna essere iscritti

Non bisogna essere necessariamente iscritti al Pd per poter votare alle primarie del 26 febbraio 2023, ecco chi può partecipare:

- Pubblicità -
  • Iscritti Pd con tessera
  • Elettori italiani, anche non iscritti al partito
  • Cittadini italiani tra i 16 e i 18 anni (possono votare per le primarie previa registrazione online)
  • Cittadini Ue residenti in Italia o stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno (previa registrazione online)

Sarà obbligatorio registrarsi nell’albo pubblico delle elettrici e degli elettori e versare 2 euro. Chi è già iscritto al Pd non dovrà dare questo contributo e sarà incluso automaticamente nell’albo degli elettori che possono votare per le primarie 2023. Per votare alle primarie serve un documento di identità, oltre alla tessera elettorale, per controllare la sezione elettorale di appartenenza e in quale dei gazebo presenti nell’elenco votare.

Come si vota per le primarie del Partito Democratico e chi può farlo online

Sulla scheda elettorale andrà tracciato un solo segno al fine di esprimere la propria preferenza: la regola generale dice che si dovrà votare ai seggi (gazebo o sedi dei circoli), ma chi rispetta alcuni requisiti potrà farlo online. Il voto web è riservato alle persone impossibilitate a recarsi alle urne per disabilità, malattia o impedimenti, a quelle che – a causa della distanza tra la loro residenza e il seggio – trovino difficoltà a votare e chi vive o risiede all’estero. Era però necessario registrarsi entro il 18 febbraio, accedendo con le credenziali Spid.

Inoltre i cittadini stranieri residenti in Italia, i ragazzi e le ragazze tra 16 e 18 anni non compiuti, gli studenti fuori sede e i lavoratori fuori sede che vorranno votare il 26 febbraio ai seggi, devono pre-registrarsi online sulla stessa piattaforma. Qui i dettagli sul voto online e sulla registrazione per le primarie Pd 2023.

Dove votare per le primarie Pd 2023: l’elenco dei gazebo per sezione elettorale di appartenenza

Il Pd ha reso noto un primo elenco dei gazebo e delle sedi dove si vota per le Primarie nella data del 26 febbraio 2023: la lista comprende al momento oltre 5.000 luoghi in tutta Italia, in base alla sezione elettorale di appartenenza. Si va dagli stand allestiti nelle piazze, ai circoli del partito, fino agli edifici pubblici. Per individuare il luogo di riferimento, bisogna controllare sulla tessera elettorale il numero della propria sezione, che si trova sulla prima pagina del documento nel riquadro in basso e poi consultare la lista.

Sul sito ufficiale è stato messo a disposizione il servizio online “Trova seggio”, con l’elenco in aggiornamento dei gazebo e dei  luoghi dove votare per le primarie Pd 2023. È possibile filtrare i risultati per provincia o per Comune di residenza. Accanto a ogni seggio viene specificato l’indirizzo e le sezioni elettorali di riferimento.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -