domenica, 27 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Referendum 2020, gli orari: quando...

Referendum 2020, gli orari: quando si vota il 20 e 21 settembre

Cosa serve per votare, le regole anti-Covid e gli orari di apertura dei seggi: tutte le informazioni pratiche sulla nuova consultazione referendaria

-

Due date e 24 ore in tutto durante cui recarsi alle urne: è iniziato il conto alla rovescia per il referendum  2020 di settembre, ecco quando si vota e gli orari di apertura dei seggi per decidere se approvare o bocciare la riforma costituzionale sul taglio dei parlamentari.

Le date, dove si vota e chi può farlo

Prima di tutto va chiarito che domenica 20 e lunedì 21 settembre 2020 si vota in tutta Italia e potranno andare alle urne tutti i cittadini maggiorenni: in totale solo oltre 46 milioni e mezzo gli elettori chiamati a tracciare una X sulla scheda di colore verde chiaro. In 7 regioni, tra cui anche la Toscana, negli stessi due giorni si va alle urne anche per le elezioni regionali, mentre  in 962 Comuni d’Italia si svolgono anche le consultazioni comunali. Inoltre in due collegi, in Veneto e Sardegna, si svolgono inoltre le elezioni suppletive del Senato.

Come abbiamo già spiegato nella nostra guida al referendum 2020 su come e per cosa si vota, non è previsto un quorum: si tratta infatti di una consultazione costituzionale confermativa e – secondo la stessa Costituzione – in questo caso il risultato che uscirà dalle urne varrà indipendentemente dalla percentuale dell’affluenza.

Quando si vota il 20 e 21 settembre: gli orari del referendum 2020

L’orario di apertura dei seggi per il referendum costituzionale è uguale in tutta Italia, a prescindere dal fatto che si svolgano altre votazioni (regionali e comunali), eccolo nel dettaglio:

  • Domenica 20 settembre 2020 – i seggi sono aperti dalle 7.00 alle 23.00 senza alcuna pausa
  • Lunedì 21 settembre 2020 – si può votare dalle ore 7.00 alle ore 15.00. A seguire inizierà lo scrutinio

Cosa serve per votare (la mascherina è d’obbligo)

Per partecipare alle votazioni del referendum è necessario presentarsi al seggio della propria sezione con la tessera elettorale e con un documento di identità valido, ad esempio la carta di identità o il passaporto. In caso si fosse persa la tessera elettorale o se si fossero esauriti tutti gli spazi a disposizione, è possibile chiederne una nuova all’ufficio elettorale del Comune di residenza, che resteranno aperti anche venerdì 18 e sabato 19 settembre 2020 dalle ore 9.00 alle ore 18.00, mentre nei giorni del referendum saranno attivi durante gli orari di apertura dei seggi.

Inoltre, vista l’emergenza Covid, per entrare nei seggi e votare la mascherina è obbligatoria, è necessario mantenere il distanziamento fisico e l’elettore – a differenza delle scorse elezioni – dopo aver votato inserirà direttamente la scheda nell’urna (finora era il presidente del seggio o gli scrutatori a farlo). E’ quanto prevede una circolare del Ministero dell’Interno sulle prossime elezioni.

Per saperne di più, questi i nostri approfondimenti:

Ultime notizie

“Cambiare l’acqua ai fiori” di Valerie Perrin. La recensione

Se nei primi capitoli vi sembrerà di saggiare l’acqua con i piedi sul bagnasciuga, scoprirete, man mano che andate avanti, di trovarvi sempre più a largo, nel mare aperto dell’esistenza di Violette

La Fiorentina si fa rimontare e perde a San Siro

Ribery meraviglioso. Disastro Vlahovic

L’Orchestra della Toscana riparte da 20 Intermezzi

Tra la stagione scorsa interrotta dal coronavirus e la prossima ancora da definire, l’Orchestra regionale della Toscana torna sul palco del Verdi con un programma di concerti per l’autunno. 500 i posti disponibili

Inter Fiorentina in tv: Sky o Dazn?

Inter Fiorentina in tv: una partita da non perdere quella in programma alle ore 20.45 a San Siro: ma dove vederla in Tv su Sky o Dazn?