martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Regioni rosse: quali sono quelle...

Regioni rosse: quali sono quelle a rischio chiusura per Covid

Il nuovo Dpcm di novembre divide le regioni in tre fasce a seconda dell'andamento del contagio: quali sono le regioni rosse a rischio chiusura

-

Tre fasce di rischio e un coefficiente per stabilire in quale di esse si colloca ciascuna regione. Più grave la situazione epidemiologica, più stringenti saranno le misure. È il principio adottato dal nuovo Dpcm di novembre: ma quali sono le regioni rosse e cosa succede nei territori di fascia 3, quelli a rischio chiusura per Covid?

Rosse, gialle e verdi: tre fasce di rischio per le regioni

I livelli di rischio individuati dal nuovo Dpcm saranno tre: si parla informalmente di regioni verdi, regioni gialle e regioni rosse in ordine crescente di rischio chiusura. Nelle regioni verdi si applicheranno le misure restrittive previste a livello nazionale, ma nulla più.

Quando esce il testo del nuovo Dpcm di novembre 2020

Nelle regioni gialle del livello 2, quello intermedio, scatterà la chiusura di bar e ristoranti. Qui la didattica a distanza sarà obbligatoria per tutte le classi a partire dalla seconda media. Il resto dei negozi e delle attività continuerà a essere aperto. Altri provvedimenti su scala locale potranno essere adottati dai sindaci e dai presidenti di regione.

Infine le regioni rosse, quelle a maggior rischio chiusura per Covid: qui, di fatto, scatterà il lockdown come quello della primavera scorsa. Si potrà uscire solo per lavoro, salute o urgenza. Chiusi tutti i negozi, i bar, i ristoranti, i parrucchieri e i centri estetici. In pratica resteranno aperti solo i negozi di alimentari, le farmacie e i tabaccai. Si continua a lavorare invece nelle fabbriche, negli uffici (sia privati che pubblici, laddove non sia possibile lo smart working), nei servizi e nelle attività produttive. Neanche le scuole si fermeranno del tutto. L’intenzione del governo è quella di mantenere la didattica in presenza anche nelle regioni rosse fino alla prima media.

Saranno vietati gli spostamenti tra regioni rosse e regioni gialle. Resta la libera circolazione tra regioni verdi.

Quali sono le regioni rosse a rischio chiusura

Il coefficiente di rischio di ciascuna regione sarà determinato da un complesso di 21 diversi indicatori, compreso l’indice Rt. Le categorie saranno “mobili”, nel senso che una regione potrà spostarsi nella fascia di rischio più alta o più bassa a seconda dell’andamento del contagio al suo interno. Gli indicatori verranno aggiornati periodicamente.

Coprifuoco alle 21, da quando? Cosa prevede il nuovo Dpcm

Ci si domanda, ad oggi, quali sono le regioni rosse a rischio chiusura per Covid. Secondo l’ultimo monitoraggio a disposizione del governo, i cui dati sono però aggiornati alla settimana scorsa, sarebbero 5 le regioni considerate a rischio massimo: Lombardia, Piemonte, Liguria, Puglia e Calabria.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo