venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuove regole per sciare: impianti...

Nuove regole per sciare: impianti di risalita con o senza green pass

Guida per gli amanti dello sci: i protocolli e le nuove regole per chi va a sciare. Ecco quando serve il green pass e quando si può stare senza

-

Si torna a sciare con nuove regole anti-Covid che riguardano il green pass obbligatorio (ma si può stare senza negli impianti di risalita aperti) e la necessità di indossare la mascherina. Dopo l’annus horribilis delle chiusure, la stagione dello sci riparte, in base alle linee guida dei nuovi protocolli, e il comparto spera di recuperare il tempo perduto con le prenotazioni di settimane bianche e vacanze sulla neve.

Le nuove regole: per sciare serve il green pass? E su funivia e seggiovia?

Secondo le regole fissate dai decreti e dalle leggi sulla certificazione verde, il green pass non è obbligatorio per sciare, ma serve per utilizzare gli impianti di risalita (funivia, cabinovia e seggiovia) chiusi con cupole paravento e per transitare negli spazi comuni delle stazioni di partenza e arrivo. La capienza è ridotta all’80%.

Anche per il comparto della montagna si applicano le norme anti-Covid degli altri settori e quindi il certificato verde è necessario per mangiare ai tavoli dei ristoranti e bar al chiuso (anche nei rifugi), per entrare nei luoghi della cultura e degli eventi sportivi, per usufruire di terme, spa e centri benessere al chiuso.

Settimana bianca: dove si può sciare senza green pass in Italia e le regole per i bambini sotto i 12 anni

Secondo le nuove regole anti-Covid che riguardano il mondo dello sci, quindi si può accedere a un impianto di risalita senza green pass se è aperto e senza cupole paravento. Il green pass non è richiesto per sciare sulle piste.

Inoltre il certificato verde non è obbligatorio per soggiornale in hotel e, se si pernotta nella struttura, è possibile magiare al ristorante o al bar dell’albergo anche al chiuso senza mostrare la certificazione verde, mentre è richiesto per accedere a centri benessere, spa e piscine al chiuso anche all’interno della stessa attività ricettiva.

Le norme sul green pass si applicano a tutti i minori con più di 12 anni compiuti. I bambini sotto i 12 anni al momento sono esenti dall’obbligo.

Green pass, dove non serve dal 15 ottobre: cosa si può fare senza

Mascherina obbligatoria e il rischio zona gialla

Sia negli impianti di risalita aperti, sia in quelli chiusi con cupole paravento, resta l’obbligo di indossare la mascherina che va tenuta fino all’arrivo sulla pista da sci. Sarà possibile sciare anche in zona gialla, dove gli impianti e le piste da sci resteranno aperti, anche se con regole più stringenti sulla capienza di funivie, seggiovie e cabinovie e con le stesse norme sul green pass.

Ricordiamo che è possibile spostarsi senza limitazioni da e verso le regioni in zona gialla, dove non è previsto il coprifuoco. Le differenze con la fascia bianca riguardano soprattutto la mascherina (obbligatoria sempre, anche all’aperto), le discoteche (chiuse) e la capienza ridotta di cinema, teatri, stadi e impianti sportivi. Qui le regole della zona gialla.