mercoledì, 22 Gennaio 2020
Home Cosa fare a Firenze Biennale Firenze, via Maggio è...

Biennale Firenze, via Maggio è “Bellissima”

Torna "Bellissima", edizione 2019 dell'appuntamento nella strada degli antiquari, via Maggio, per celebrare la Biennale dell'antiquariato di Firenze

-

Anche via Maggio omaggia la Biennale di Firenze 2019 – in programma a Palazzo Corsini da sabato 21 a domenica 29 settembre 2019 – con una manifestazione della durata di un pomeriggio e una serata entrambe dedicate alla bellezza: si chiama “Bellissima. Via Maggio per BIAF” e la sua terza edizione si terrà sabato 21 settembre.

La manifestazione prende in prestito il nome dal titolo del film interpretato da Anna Magnani e diretto da Luchino Visconti, Bellissima, appunto, ed è stata pensata appositamente per i giorni della Biennale dell’antiquariato di Firenze 2019.

Bellissima. Via Maggio per la Biennale dell’antiquariato

Via Maggio, conosciuta proprio per la presenza di tante prestigiose botteghe di antiquari fiorentini, rappresenta per Firenze un concentrato di arte e cultura ed è tutt’oggi custode di un patrimonio senza eguali che da sempre anima l’Oltrarno. La festa rende omaggio ad una strada ricca di carattere e personalità, come solo una diva può essere, da qui il titolo e il richiamo al film interpretato dalla meravigliosa Anna Magnani.

La via degli antiquari, i suoi Palazzi, simboli di nobiltà mai decadute, i cortili e i negozi diventano teatro di un evento aperto a tutta la cittadinanza il pomeriggio di sabato 21 settembre a partire dalle ore 15:00. Il programma.

Biennale Firenze 2019: antiquariato in mostra a Palazzo Corsini

Via Maggio sarà pedonale per un giorno e potrete ammirare una mostra “open-air” di biciclette da collezione della ciclostorica fiorentina La Certosina e biciclette d’epoca degli antichi mestieri, con musica, arte, aperture straordinarie delle gallerie, artigianato di qualità e occasioni di gastronomia raffinata.

Inoltre, si terranno mostre, appuntamenti e presentazioni all’interno delle gallerie antiquarie e degli spazi d’arte contemporanea di Via Maggio. I festeggiamenti si concluderanno con musica e animazione con lo “Sdrucciolo in festa” fino a tarda sera. Dalle 19:30 alle 23:00, infatti, un concerto di musica dal vivo di un trio composto da voce, chitarra e piano dal nome Cubania y tradición, delizierà i presenti e riempirà di musica la strada.

Bellissima. Via Maggio per BIAF: il programma

Galleria Gallori-Turchi, via Maggio 14/r, ore 10:00-19:00

”Armi e Armature”, esposizione

Sarà possibile ammirare le più pregiate e rare armi bianche, armi da fuoco, armature ed altre opere d’arte che vanno dal XV secolo all’inizio del XIX secolo, fornendo in tal modo preziose informazioni su un argomento alquanto raro e di solito relegato alla cerchia di intenditori e collezionisti.

Galleria Botticelli & Casa Botticelli, via Maggio 23, ore 16:00-19:00

“Marcello Fantoni (1915-2011) Opere in ceramica dagli anni ’50 agli anni ’70”

Scultore, medaglista e ceramista nasce a Firenze nel 1915 e studia all’Istituto d’Arte di Porta Romana allievo fra gli altri di Libero Andreotti e di Bruno Innocenti, Fantoni si rivela nel tempo uno fra gli artisti  più impegnati nel recupero del valore dell’arte della ceramica fra memoria storica e rapporto con la contemporaneità. Casa Botticelli è una residenza d’epoca aperta recentemente nello storico palazzo dove vissero Elizabeth Barret e Robert Browning,in Piazza San Felice 8.

Botticelli Antichità è una galleria d’arte antica gestita dalla famiglia Botticelli da oltre 50 anni, recentemente trasferitasi in Via Maggio 23.

La mostra apre sabato 21 Settembre e sarà visibile fino a domenica 29, tutti i giorni dalle ore 12:00 alle 17:00.

Eventi a Firenze questo weekend (20, 21 e 22 settembre)

Galleria Giovanni Turchi, Palazzo di Bianca Cappello, via Maggio 42r, ore 17:30

“Impossibile Humans”, Renaissance People 2, Photo Shooting

E’ una sessione fotografica parte del progetto di “Impossible Humans” dedicata a persone e personaggi del nuovo Rinascimento in atto da e per Firenze nel mondo culturale, artistico, sportivo e sociale globale. Fotografi sul set Andrea Bigiarini (New Era Museum) e Stefano Amantini (FIPA) – Special guest Gianluca Ricoveri, Dilshad Corleone, Dieter Gaebel (New Era Museum)

Tethys Gallery, via dei Vellutini 17r, ore 18:00

“L’Imaginaire des Ecorces”, inaugurazione mostra fotografica di Janine Laurent Josi.

La mostra rimarrà aperta fino al 13 ottobre 2019 e il ricavato sarà devoluto all’Associazione Corri la Vita Onlus.

Galleria Marletta, piazza San Felice 10

“IL GENERE FEMMINILE NELL’ARTE DEL ‘900 ITALIANO”, a cura di Monica Cardarelli.

La terza delle mostre che la Galleria del Laocoonte, con sede a Roma e Londra, inaugura nella città di Firenze. Circa un centinaio, tra dipinti, disegni, pastelli, bronzi, terrecotte e ceramiche, di artisti italiani del XX secolo, che hanno rappresentato altrettante figure femminili. Mogli o amanti, vergini o puttane, madri sante come la Madonna o diavole mangiatrici d’uomini. Adolescenti caste o mature Maddalene, ma anche dee, ninfe, personificazioni leggiadre della Primavera o dell’Italia, giunonica e turrita.

Frascione Arte, via Maggio 5

“RAM Tra Novecento e Metafisica. La natura ricreata”, mostra a cura da Susanna Ragionieri.

Poliedrica figura di artista attivo come pittore, scultore, illustratore, graphic designer e incisore, con interessi nel mondo della scenografia teatrale, della moda, dell’architettura, RAM, acronimo per Roger Alfred Michahelles (Firenze, 1898–1976), rappresenta a pieno il prototipo di intellettuale cosmopolita, «a cui l’arte -come scrisse Raffaello Franchi già nel 1926- riesce positiva e precisa, pur cambiando ispirazione e forma». La mostra prende per la prima volta in esame l’intero arco dell’attività dell’artista, con una selezione di dipinti, sculture e bozzetti pubblicitari che spaziano dai primi anni Venti fino alla seconda metà degli anni Sessanta. La mostra rimarrà aperta dal 19 settembre fino al 7 dicembre 2019.

- Pubblicità -

Ultimi articoli

Severgnini si racconta al Teatro Puccini

L’editorialista porta il suo “Diario sentimentale di un giornalista” a Firenze: ed è subito messinscena

Tramvia, linea 3.2: “Solo un terzo del percorso con i pali”

Intervistato da Lady Radio, il sindaco Dario Nardella fa il punto sui lavori per le nuove linee e anche sulla tecnologia che permetterà ai tram di viaggiare, in alcuni tratti, a batteria

La scuola al cinema: l’Istituto Marco Polo di Firenze in un film

Ci si resta anche al pomeriggio, si impara con metodi all’avanguardia e la parola d’ordine è “accoglienza”. Una scuola strana, l’Istituto Marco Polo. Che ora diventa un film

Natura collecta, a Firenze in mostra i prodigi della natura

Minerali rari, animali esotici, conchiglie e piume trasformate in oggetti di lusso. I gioielli della natura sono esposti in San Lorenzo
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Utilizziamo i cookie per offrirvi una migliore esperienza online, analizzare il traffico del sito e personalizzare i contenuti. Dando il vostro consenso, ne accettate l'uso in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
  • __cfduid

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi