Luglio bambino non è soltanto a luglio e non solo a Campi Bisenzio. Il programma 2018 della manifestazione riserva sorpresa.

“Quest’anno gli spettacoli e gli eventi si svolgono in sei Comuni diversi – racconta Manola Nifosì, che insieme a Sergio Aguirre segue la direzione artistica di Luglio Bambino – ma come si vede dal calendario si terranno soprattutto in sei bellissimi luoghi diversi del nostro territorio. A Campi saremo al Parco Iqbal e al TeatroDante Carlo Monni, ma l’idea è quella di farci seguire dai bambini e dalle famiglie e di far capire che il Castello di Calenzano e i Renai non sono luoghi diversi, altri, ma fanno parte del nostro patrimonio, del nostro bene comune e della nostra cultura. Il nostro obiettivo è veicolare idee e conoscenze e lo facciamo muovendoci”.

Un quarto di secolo per Luglio bambino a Campi Bisenzio

Luglio Bambino compie quest’anno 25 anni ed è dedicato a un altro anniversario importante: i 50 anni dal Sessantotto. “Il tema che abbiamo scelto per questa edizione è l’amore – continua Nicosì – inteso come rispetto, ascolto, temi attualissimi che passano attraverso le nostre attività per arrivare ai bambini”.

Il lavoro di Manola e Sergio però non si esaurisce nelle oltre due settimane di appuntamenti che dal 1 al 17 luglio terranno banco nei luoghi chiave dei sei Comuni che partecipano alla manifestazione: “Siamo nelle scuole tutto l’anno, con interventi e laboratori, oltre ai corsi di teatro pomeridiani del Centro Iniziative Teatrali – dice Manola – il nostro è un teatro urbano di comunità, che mette al centro il bene comune”.

Luglio bambino programma 2018 Campi Bisenzio

Un programma diffuso

Il cartellone di Luglio Bambino 2018 prevede eventi di tutti i tipi e per tutti i pubblici, sempre con un occhio di riguardo per i più piccoli. In particolare ogni luogo/ Comune avrà un suo ruolo: Campi Bisenzio curerà il teatro per ragazzi, Calenzano il cinema per ragazzi, Sesto Fiorentino la letteratura per l’infanzia, Signa il circo, Lastra a Signa la musica e Scandicci l’arte contemporanea.

Dal 2 al 5 luglio si presenteranno gli spettacoli in concorso, visionati dalla Giuria dei Bambini e la Giuria dei Giornalisti. Il 2 luglio la compagnia Fondazione Sipario Toscana Onlus presenta Mafalda e il suo cagnolino, mentre il 3 luglio i fratelli Caproni porteranno L’omino del pane e l’omino della mela.

Mercoledì 4 luglio teatro di figure animate con Il teatrino dei burattini di Varese e la loro produzione Cartina e il 5 luglio l’ultimo spettacolo in concorso sarà Zac, colpito al cuore, produzione di Laborincolo/ PaneDentiTeatro/ATGTP. Appuntamento da non perdere anche lunedì 10 luglio al TeatroDante Carlo Monni con C’era una volta il flauto magico di Manola Nifosì.