venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniEventiA Natale una ruota panoramica...

A Natale una ruota panoramica al piazzale Michelangelo?

Spunta l'ipotesi di una giostra in stile luna park da posizionare sulla terrazza che guarda la città nel periodo di Natale

-

AAA cercasi ruota panoramica per ammirare Firenze dall’alto del piazzale Michelangelo, il pezzo forte del Natale in città (Covid permettendo). Nonostante il momento incerto per l’emergenza sanitaria, caratterizzato da continui Dpcm e dallo spettro di un lockdown, il Comune ha pubblicato sul suo sito ufficiale un bando esplorativo per selezionare una società che potrebbe installare la grande giostra sulla “terrazza”.

Quando arriva la ruota panoramica al piazzale Michelangelo

Palazzo Vecchio ha messo in cantiere l’arrivo della ruota panoramica in vista delle prossime feste natalizie, tra il 1° dicembre 2020 e il 15 gennaio 2020 e ha pensato di abbinare alla ruota un mercatino di street food.

Ma l’impresa si preannuncia molto difficile. Sulle iniziative del Natale a Firenze, dai classici mercatini ai vari villaggi delle feste, aleggia infatti lo spettro di un lockdown per il coronavirus e attualmente le regole nazionali hanno imposto anche uno stop a fiere e parchi di divertimento.

Ruota panoramica al piazzale Michelangelo, tra stop e perplessità

Qualche perplessità sull’opportunità di installare una ruota panoramica in questo momento storico l’hanno mostrata anche i fiorentini, che sui social non hanno accolto di buon grado la proposta di Palazzo Vecchio. Infine, dettaglio non di poco conto, ha espresso i suoi dubbi anche la soprintendenza architettonica, delle belle arti e del paesaggio, che darebbe il suo ok solo per un tempo limitato di venti giorni e a patto che la ruota non superi i 30 metri di altezza.

Quando scade il bando per la ruota panoramica?

Botta e risposta a parte, l’avviso pubblicato sul sito del Comune scade il 23 novembre 2020 alle 12.30. E da qui ad allora la situazione la situazione fiorentina, e italiana tutta, potrebbe essere cambiata radicalmente. Ma nel frattempo chi volesse può provare a partecipare, facendo la propria proposta.

Ultime notizie