mercoledì, 27 Gennaio 2021
Home Sezioni Lavoro & Economia Cashback, bonus di Natale 2020:...

Cashback, bonus di Natale 2020: come funziona, l’app IO e lo Spid

A dicembre un rimborso da 150 euro per chi fa shopping nei negozi fisici e paga con le carte elettroniche o con il cellulare: ecco come richiederlo e a cosa serve l'app

-

Per chi usa bancomat, carta di credito e smartphone a dicembre basta una app per partecipare al cashback promosso dal governo e avere indietro il rimborso del 10%, non solo di quanto speso per i regali di Natale: ecco come funziona il nuovo “bonus” di Stato fino a 150 euro e come registrarsi e richiederlo con Spid sulla app Io, l’applicazione dei servizi pubblici italiani. Attenzione però a fare confusione tra cashback e e lotteria degli scontrini: si tratta di due iniziative distinte che fanno parte entrambe del piano “Italia Cashless” per incentivare l’uso della moneta elettronica.

Il cashback inizia in via sperimentale a dicembre 2020, per poi andare a regime da gennaio, mentre per la lotteria degli scontrini (che prevede tra l’altro bonus speciali per chi usa le carte) ci si può registrare sul sito ufficiale da dicembre, ma l’operazione a premi e le estrazioni partono dal 1° gennaio 2021.

Cashback e l’app: quando e come registrarsi

Ormai da mesi si parla del piano del governo per diminuire l’uso della moneta frusciante, in favore di quella elettronica: il progetto si chiama “cashback” e il significato di questo termine inglese indica la possibilità di avere un rimborso di una parte di quanto si è speso usando carte elettroniche.

L’iniziativa doveva partire nel 2021, ma il governo ha anticipato il piano con un extra cashback di Natale, anche per sostenere i consumi in un momento difficile con un “bonus”: è possibile richiederlo dall’8 dicembre 2020 e il primo periodo di riferimento per il rimborso del 10% va fino al 31 dicembre. Poi nel 2021 il cashback andrà a regime con regole leggermente diverso da questo anticipo.

Extra cashback di Natale 2020, come funziona questo “regalo” per chi usa il bancomat

Questo primo cashback natalizio funzionerà con un rimborso del 10% di quanto speso con bancomat, carta di credito e app di pagamento per il telefonino (ad esempio Satispay) in base a queste regole:

  • aver fatto almeno 10 transazioni elettroniche in negozi fisici dall’8 al 31 dicembre, indipendentemente dalla somma pagata
  • la spesa massima per cui si può chiedere il rimborso a dicembre è  di 1.500 euro (dunque si potrà ottenere un rimborso di massimo di 150 euro)
  • per ogni scontrino il rimborso del 10% è riconosciuto per un massimo 150 euro (15 euro di bonus)

Da gennaio invece, quando andrà a regime il cashback le transazioni minime saranno 50 in un semestre.

Cashback: sì nei negozi fisici, no per gli acquisti online

In pratica anche per spese molto piccole, come quelle per un caffè o un filone di pane, si potrà richiedere il cashback del 10%, se si paga con bancomat e carte di credito, ma se si spenderanno più di 150 euro in un’unica transazione si otterrà indietro sempre un rimborso di 15 euro. Come detto il tetto massimo per scontrino è di 150 euro.

L’extra cashback di Natale per chi paga con bancomat, carta di credito e app vale soltanto nei negozi fisici, nei supermercati e per pagare artigiani e professionisti, ma non per gli acquisti online su siti di e-commerce (ad esempio non si potrà richiedere per gli acquisti fatti su Amazon, Ebay e via dicendo).

Cashback di Natale: come registrarsi sull’app Io per richiederlo. Serve lo Spid

Per richiedere l’extra cashback di Natale è necessario scaricare l’app Io, l’applicazione dei servizi pubblici italiani già usata per fare domanda del bonus vacanze 2020: è possibile registrarsi con il codice Spid o la Cie (carta d’identità elettronica). Quando prenderà il via il cashback, dall’8 dicembre, ogni utente potrà associare una o più carte di pagamento (bancomat, carta di credito, prepagata) e inserire l’Iban del conto corrente su cui arriverà il pagamento del rimborso.

Sull’applicazione sarà poi possibile controllare le varie transazioni che danno diritto al bonus. Dove si scarica l’app Io per richiedere l’extra cashback? Ecco il link al sito ufficiale dell’applicazione dei servizi pubblici.

Super Cashback rimborso italia cashless lotteria scontrini

Il piano Italia Cashless e il super cashback da 3.000 euro

Questo “regalo” di Natale per chi usa bancomat, carta di credito e app di pagamento nei negozi fisici è un extra cashback perché si va ad aggiungere a quello già deciso dal governo per il 2021 nel piano Italia cashless, insieme alla lotteria degli scontrini che inizia il 1° gennaio (e che prevederà dei premi speciali per chi userà la moneta elettronica).

Per il cashback da gennaio 2021 a giugno 2022 sarà riconosciuto un bonus del 10% di quanto speso con la moneta elettronica con un minimo 50 operazioni in un semestre e un bonus riconosciuto per un massimo di 1.500 euro ogni 6 mesi. Quindi in un anno si potrà ottenere un cashback di massimo 300 euro a cui si aggiungerà un super-cashback da 1.500, ogni 6 mesi, per i primi 100.000 consumatori registrati che effettueranno più transazioni con bancomat, carte e app di pagamento. Tutti i dettagli sul sito di Italia Cashless.

Ultime notizie

Uber Eats arriva a Scandicci, Sesto, Campi e Prato (non solo a Firenze)

Dopo il successo dell'app di food delivery a Firenze, i rider di Uber Eats entrano in servizio anche a Scandicci, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Prato. Dalla pizza al sushi, ecco da quando parte la consegna a domicilio

Smart working 2021, fino a quando nella pubblica amministrazione e per i privati

Per i privati continua il lavoro agile "semplificato", mentre si pensa a una proroga in extremis per la pubblica amministrazione a febbraio: ecco fino a quando dura lo smart working

Cashback 2021: importo minimo e rimborso massimo per ogni transazione

Le regole sull'importo minimo e massimo perché una transazione sia valida per il cashback 2021. E ci sono già i primi furbetti che "moltiplicano" le transazioni pur di ottenere più rimborsi

IED Firenze: open days 2021 per presentare i corsi

Corsi, consigli e modalità di iscrizione: l'open day dello IED, anche a Firenze, si fa online e dura una settimana per conoscere l'offerta formativa nel campo della moda, delle arti visive e del design