venerdì, 27 Novembre 2020
Home Sezioni Rubriche Il convegno internazionale sull'elettrostimolazione arriva...

Il convegno internazionale sull’elettrostimolazione arriva in Italia, a Firenze

La IV edizione del Simposio Internazionale sull’Elettrostimolazione Integrale si svolgerà per la prima volta in Italia il prossimo 26 maggio. La sede il Convitto della Calza a Firenze

-

Nella prestigiosa cornice del Convitto della Calza i maggiori esperti mondiali in materia si riuniranno per parlare di elettrostimolazione integrale. A moderare il convegno Mario Vella, punto di riferimento in Italia e maggiore esperto in EMS Training e direttore dell’EMS Training Academy di Firenze. L’evento di sabato 26 (accreditato ECM), sarà di caratura mondiale: convergeranno a Firenze esponenti di spicco oltre a ospiti illustri del mondo dello sport che si allenano già da tempo con questo metodo.


“È un ambito che quotidianamente ci stupisce – dichiara Giuseppe D’Antona, Professore di Fisiologia all’Università di Pavia, CRIAMS di Voghera, Direttore del LUSAMMR e referente scientifico del Simposio – sia per le potenzialità che per l’efficacia dimostrata nel migliorare la qualità e le prospettive di salute della popolazione, legate all’attività fisica e alla riabilitazione. Per questo è con grande entusiasmo che portiamo avanti studi scientifici in collaborazione con Mario Vella e l’EMS Training Academy”.


Il IV Simposio Internazionale sull’Elettrostimolazione Integrale sarà anche l’occasione per presentare gli ultimi risultati scientifici, le innovazioni tecnologiche e le proiezioni di sviluppo future di questo metodo rivoluzionario. L’EMS Training Academy – è l’unica scuola di formazione professionale in Europa interamente dedicata all’EMS Training – attualmente collabora con la Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Pavia e i gruppi sportivi delle FF.OO. per ricerca scientifica, sviluppo e performance.


“È un mercato in pieno sviluppo – dichiara Mario Vella, fondatore e presidente della EMS Training Academy – questa è un’opportunità unica per chi è stanco del  fitness classico, ormai saturo in tema di proposte, e ripetitivo. Ne è una prova la situazione critica in cui versano la maggior parte delle palestre – prosegue – serve un cambio di marcia, una nuova prospettiva economica”. 


Mario Vella spiega: “Il Whole Body EMS Training è un metodo allenante che indica l’elettrostimolazione integrale attiva. Anni di esperienza sul campo hanno portato all’ideazione di un sistema del tutto innovativo: un device indossabile che permette di stimolare in maniera efficace e profonda più di 300 muscoli contemporaneamente durante un esercizio fisico attivo a corpo libero, che non necessita di alcun sovraccarico. Da più di un decennio è una metodica ampiamente diffusa e apprezzata per la sua grande efficacia di applicazione che permette di ottimizzare notevolmente le tempistiche di utilizzo, evitando i rischi delle metodologie classiche che prevedono sovraccarichi, e permettendo così di lavorare agilmente anche in condizioni di “usura” finora proibitive per la maggior parte dei soggetti con un bacino d’utenza aperto ad oltre l’85% della popolazione. Questi grandi vantaggi la rendono oggetto di numerosi studi scientifici in svariati ambiti, dallo sportivo performante, al medico, fisioterapico, estetico, fino alla salute e al benessere”

Ultime notizie

Covid: autocertificazione di domicilio e cosa fare se lo si vuole cambiare

Basta sceglierlo e compilare un'autocertificazione: come cambiare il domicilio, necessario per gli spostamenti in tempi di Covid

River to River 2020, torna (in streaming) il festival di cinema indiano

Ventesima candelina per il festival River to river, che dal 3 all'8 dicembre, offre il meglio del cinema indiano (in streaming)

Quanti contagiati oggi in Italia: ancora un record di decessi, aumentano i casi

I dati del 26 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Covid in Toscana: i contagi e il bollettino del 26 novembre

Dopo due giorni, sono di nuovo in crescita i dati relativi ai contagi: ecco il bollettino del Covid in Toscana del 26 novembre