venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniSportCoppa Italia di atletica allo...

Coppa Italia di atletica allo stadio Ridolfi

-

E’ l’ottavo anno consecutivo, da quando nel 2003 venne inaugurato il nuovo stadio al Campo di Marte, che Firenze ospita un evento di atletica di alto livello. Prima d’ora nel suggestivo impianto fiorentino, fra i migliori d’Europa, si erano disputate due finali di Coppa Europa, una edizione dei campionati italiani individuali assoluti, un inedito triangolare Italia-Cina-Russia, la Coppa del Mediterraneo Ovest Junior, la fase finale del Top Club Challenge e dei Tricolori master.

Queste le squadre ammesse alla manifestazione: Uomini – Carabinieri, Bologna; Atletica Riccardi di Milano; Fiamme Oro di Padova; Assindustria Sport Padova; Cento Torri Pavia; Aeronautica; Fiamme Gialle; SD Bruni Pubbl. Atletica Vomano.

Donne – Italgest Athletic Club Milano; Assindustria Sport Padova; CUS Parma; Atletica Studentesca CA.RI.RI.; Forestale; Fiamme Azzurre; Esercito; Fondiaria S.A.I. Atletica.

La formula della Coppa Italia si articola in scontri diretti tra gli otto partecipanti a ciascuna delle 20 gare in programma, impegnati a portare il maggior punteggio possibile alla propria società (8 punti al vincitore, 7 al secondo, e poi a scalare fino all’ottavo posto).

Lo spettacolo è garantito dalla presenza di alcuni grandi interpreti del panorama atletico nazionale, come Andrew Howe, Nicola Vizzoni, Elisa Cusma, Fabrizio Donato, Giuseppe Gibilisco e Manuela Levorato.

Andrew Howe, campione europeo di salto in lungo, dopo due anni tribolati seguiti all’argento con record italiano (8,47m) ai mondiali di Osaka 2007, sta riprendendo fiducia nei propri mezzi cimentandosi nella velocità. Il venticinquenne atleta dell’Aeronautica è il simbolo del movimento azzurro e a Firenze, dopo aver siglato nell’ultimo week end di maggio due ottimi tempi sui 100m (10”30) e nei 200m (20”71) nella sua Rieti, è pronto a dare una mano alla sua società per inserirsi al vertice della classifica.

Fra i protagonisti annunciati anche il versiliese Nicola Vizzoni, argento olimpico a Sydney 2000 nel martello e recente vincitore a Vila Real de Santo Antonio (Portogallo) nella Coppa Campioni per club 2010 dove ha difeso i colori delle Fiamme Gialle.

A livello femminile sarà da ammirare nei 1500m Elisa Cusma, la ventinovenne modenese dell’Esercito che nel 2009 a Torino vinse il bronzo ai campionati europei indoor; mentre nella velocità ci sarà l’atteso ritorno in una gara di alto livello di Manuela Levorato, la primatista italiana dei 100m (11”14) e dei 200m (22”60) portacolori dell’Italgest Athletic Club, che dopo numerosi infortuni e la felice parentesi della nascita della figlia Giulia nel 2008 mira a esprimere ancora il suo enorme potenziale.

Grande attesa anche per la gara del triplo maschile dove si troveranno di fronte il “vecchio” e il “nuovo” della specialità, ovvero Fabrizio Donato (Fiamme Gialle), il trentatreenne campione europeo indoor a Torino 2009 e primatista italiano (17,60m), e il ventunenne Daniele Greco (Fiamme Oro), campione europeo under 23 con il primato italiano di categoria di 17,20m.

Nel salto con l’asta il primatista italiano Giuseppe Gibilisco (Bruni Atletica Vomano Teramo) sembra aver accantonato alcuni anni difficili ed è pronto a proiettarsi di nuovo molto in alto, come quando nel 2003 vinse il titolo mondiale a Parigi e l’anno successivo il bronzo olimpico ad Atene.

Sarà impegnato solo nella staffetta 4x400m, ancora alla ricerca della giusta condizione dopo un anno lontano dalle gare per infortunio, il siciliano Claudio Licciardello (Fiamme Gialle), nome di assoluto avvenire, che nell’inverno 2009 ha catalizzato l’attenzione degli appassionati vincendo l’argento nei 400m e il titolo nella 4x400m ai campionati europei indoor di Torino 2009.

Questo cast, già di primissimo piano, può essere arricchito ricordando le sicure presenze del ventiduenne Matteo Galvan (Fiamme Oro), campione europeo indoor con la 4x400m azzurra, impegnato nei 200m; del primatista italiano del giro di pista (45”19) Andrea Barberi, che difenderà i colori delle Fiamme Gialle proprio nei 400m.

Velocità maschile ancora da decifrare, ma sicuro protagonista sui 100m il più volte campione italiano Simone Collio (Fiamme Gialle); nella 4x100m lo affiancherà invece il compagno di squadra e grande rivale Fabio Cerutti, torinese che proprio nella sua città lo scorso anno si regalò un’incredibile medaglia d’argento agli europei indoor sui 60m.

I toscani non staranno certo a guardare: sicure le presenze dei fiorentini Audrey Alloh (Fiamme Azzurre) e Maurizio Checcucci (Fiamme Oro) nei 100m; delle senesi dell’Esercito Chiara Bazzoni nei 400m ed Elisa Palmieri nel martello; nell’alto vedremo il livornese delle Fiamme Gialle Andrea Lemmi; la specialista pisana delle prove multiple Francesca Doveri (Esercito) sarà invece al via dei 100hs.

Oltre a questi nomi altri se ne aggiungeranno nei prossimi giorni quando saranno confermate le iscrizioni e quindi sarà possibile ipotizzare ulteriori scontri al vertice.

Ultime notizie