lunedì, 19 Aprile 2021
HomeSezioniSport"Iniziative in vista del Mondiale"....

“Iniziative in vista del Mondiale”. E più spazio alle piste ciclabili

Lo ha annunciato il presidente della Commissione sport e cultura di Palazzo Vecchio Leonardo Bieber. Che poi ha ribadito come l'appuntamento sarà anche un’ occasione per migliorare la rete delle piste ciclabili e incrementare l’uso della bicicletta in città.

-

Eventi, iniziative e una città più a misura di bici.

BIEBER. Il presidente della commissione sport e cultura di Palazzo Vecchio, Leonardo Bieber, fa il punto dopo l’assegnazione dei Mondiali del 2013. “La commissione sport e cultura si farà promotrice di eventi (convegni e altre possibili iniziative ad hoc) in occasione dei Mondiali di ciclismo che si svolgeranno in Toscana e a Firenze a fine settembre del 2013”, spiega.

OCCASIONE. “L’obiettivo –continua – è quello di far vivere il Mondiale come un’occasione unica e irripetibile per Firenze. Fin da subito, infatti, cominceremo a lavorare con tutta la commissione e la Consulta dello sport a un calendario di eventi per avvicinare i cittadini al Mondiale”. Bieber ha poi ribadito come l’assegnazione di questi Mondiali non solo rappresenti un traguardo storico per la città e per tutta la Regione, ma anche un’ occasione per migliorare la rete delle piste ciclabili e incrementare l’uso della bicicletta.

NARDELLA. “I mondiali di ciclismo del 2013 rappresentano per l’Italia il più grande evento sportivo dei prossimi anni, e quindi serve un coinvolgimento di figure autorevoli e di grandi imprenditori”: queste, invece, le parole del vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella ai membri della commissione consiliare.

ORGANIZZAZIONE. Nel corso dell’audizione, il vicesindaco ha ripercorso le tappe che hanno portato all’aggiudicazione del mondiale, ha parlato di investimenti per opere pubbliche e per l’organizzazione dell’evento, dei percorsi, della grande opportunità turistica, dell’occasione di accrescere il patrimonio impiantistico e della rete di piste ciclabili, della costituzione di un comitato istituzionale di indirizzo formato dalla Regione Toscana e dai 7 Enti (Comuni di Firenze, Lucca, Pistoia, Montecatini Terme e Province di Firenze, Pistoia, Lucca) che si occuperà di coordinare il piano infrastrutturale e di rapportarsi a livello istituzionale col Governo.

GOVERNO. “I mondiali del 2013 infatti – aggiunge il vicesindaco Nardella – sono un evento nazionale e non solo che interessa i nostri territori. Per questo il Governo dovrà intervenire in prima persona, come ci ha assicurato a suo tempo il sottesegretario Rocco Crimi, sia per quanto riguarda un piano di realizzazione di opere pubbliche che per l’aspetto più strettamente sportivo. Di pari passo stiamo costituendo un tavolo fra Enti Locali e Regione Toscana per coordinare, ad esempio, gli appalti per le infrastrutture che dovranno essere realizzate prima del 2013. Inoltre stiamo lavorando per costituire un comitato organizzatore definitivo autorevole, che vada a rafforzare quello che ha lavorato alla candidatura e che si è costituito in una srl sportiva. Un po’ come avvenne per i mondiali di Verona dove erano presenti personalità e imprenditori del calibro di Rana, Benetton, Sanson”.

Ultime notizie