sabato, 16 Ottobre 2021
HomeSezioniSportMondiali di ciclismo, tutti con...

Mondiali di ciclismo, tutti con la candidatura toscana

Pieno sostegno alla candidatura di Firenze, Lucca, Montecatini e Pistoia da parte di Governo, Coni e Federazione Ciclistica Italiana per l'organizzazione dei Mondiali di ciclismo 2013. Renzi: “Un’occasione per investimenti sulla mobilità ciclabile e per promuovere l’uso della bici”.

-

Pieno e convinto sostegno alla candidatura di Firenze, assieme a Lucca, Montecatini e Pistoia, da parte del Governo, del Coni e della Federazione Ciclistica Italiana. Il messaggio è stato ribadito forte e chiaro dalla Sala d’Onore del Comitato Olimpico Nazionale Italiano al Foro Italico, a otto giorni dalla decisione dell’Uci (Unione Ciclistica Internazionale), che a Melbourne assegnerà la sede dell’evento iridato. Alla presenza del sindaco Matteo Renzi e del vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella nella sua veste di presidente del comitato promotore di candidatura, il presidente del Coni Gianni Petrucci (“Saremo al vostro fianco perché vogliamo vincere”) col segretario Raffaele Pagnozzi, il ministro della salute Ferruccio Fazio (“Il Governo si è adoperato in modo importante”) e il presidente di Federciclismo Renato Di Rocco (“La Toscana ha il ciclismo nel suo dna”), hanno rilanciato la candidatura toscana, che ha tutte le caratteristiche per battere la concorrenza di Ponferrada (Spagna) e Gits (Belgio).

RENZI. “Firenze e le altre località toscane – ha sottolineato il sindaco Renzi – rappresentano luoghi dove il ciclismo è da sempre vissuto con intensità e partecipazione. I grandi campioni che hanno fatto la storia di questo sport, da Bartali al compianto Ballerini, ne sono l’esempio più significativo. Firenze è costantemente menzionata con riconoscimenti legati al turismo e al suo patrimonio artistico e culturale. Se però vogliamo essere non solo un museo ma una realtà viva, anche lo sport rappresenta un veicolo insostituibile per raggiungere questo obiettivo. In questo senso i mondiali di ciclismo del 2013 sarebbero un’occasione irripetibile per grandi investimenti di mobilità ciclabile nel tessuto cittadino e sotto l’aspetto pedagogico per rilanciare l’educazione al valore della fatica e dello sport come elemento primario per la salute dei cittadini”. “Vorrei ringraziare – ha concluso il sindaco Renzi – il Governo, il Coni, la Fci e tutti coloro che hanno creduto e sostenuto la nostra candidatura che, nella terra dei mille campanili, ha visto queste città non litigare ma lavorare fianco a fianco verso un obiettivo ambizioso. Un metodo che sarebbe auspicabile esportare anche a livello istituzionale”.

IL PROGRAMMA. Dodici le gare in programma, tutte con arrivo in viale Paoli al Campo di Marte con i percorsi che sono stati presentati dal presidente del comitato organizzatore Claudio Rossi: domenica 22 settembre la cronometro a squadre categoria Donne Elitè da Pistoia a Firenze (36.1 km), Uomini Elitè da Montecatini Terme a Firenze (49.6 km); lunedì 23 cronometro individuale Uomini Juniores da Firenze Cascine a Firenze Campo di Marte (23.1 km), Donne Elitè da Firenze Cascine a Firenze Campo di Marte (21 km); martedì 24 cronometro individuale Donne Juniores da Firenze Cascine a Firenze Campo di Marte (13.6 km), Uomini Under 23 da Pistoia a Firenze (36.1 km); mercoledì 25 settembre cronometro individuale Uomini Elitè da Montecatini a Firenze (49.6 km); giovedì 26 è nel Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio è in programma il congresso del’Uci; venerdì 27 gara in linea Donne Juniores e Donne Elitè da Montecatini a Firenze (130.1 km); sabato 28 Donne Juniores da Firenze Cascine a Firenze Campo Marte (78 km), Uomini Under 23 da Montecatini a Firenze (178.4 km); domenica 29 settembre Uomini Elitè da Lucca a Firenze (267 km).

NARDELLA. “Centrare l’obiettivo mondiale – ha affermato il vicesindaco Nardella, che guiderà la delegazione toscana a Melbourne – rappresenterebbe una grande occasione non solo perché per la Toscana sarebbe il più grande evento mai ospitato dal dopoguerra a oggi, ma anche come volano di sviluppo economico, promozione turistica, miglioramento delle infrastrutture e valorizzazione del territorio”.

Ultime notizie