lunedì, 24 Giugno 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniSportTour de France a Firenze:...

Tour de France a Firenze: partenza dal piazzale Michelangelo

Firmato il protocollo per il tour de France a Firenze e in Italia: date e tappe, si corre tra giugno e luglio 2024

-

- Pubblicità -

Per Firenze il Tour de France con la partenza fissata il 29 giugno del 2024 sarà un appuntamento storico. Come descritto dal sindaco di Firenze Dario Nardella nella conferenza stampa in occasione della firma del protocollo del Grand Depart, la manifestazione attiverà un valore aggiunto di 20 milioni di euro di Pil e 400 posti di lavoro diretti. In totale si tratta di tre tappe italiane, con partenza appunto da Firenze.

Tour de France a Firenze: cosa prevede il protocollo

Il protocollo relativo al Tour de France a Firenze è tra gli organizzatori di Aumanry sport organisation, Città metropolitana di Firenze, Regione Emilia-Romagna e Regione Piemonte (in Piemonte si svolgerà l’ultima tappa prima del rientro in Francia). L’atto fissa i reciproci impegni, l’investimento totale di 6,5 milioni di euro. E ancora il percorso di avvicinamento. Il punto di accoglienza sarà inaugurato il 26 giugno 2024. Spazio poi alla prima tappa Firenze-Rimini (29 giugno), a Cesenatico-Bologna (30 giugno) e Piacenza-Torino (1 luglio). Per un totale di 600 chilometri.

- Pubblicità -

Dove partirà il Tour nel capoluogo toscano

A Firenze la partenza del percorso del Tour de France sarà davvero suggestiva: prenderà il via infatti dal piazzale Michelangelo. L’headquarter e la logistica saranno al Teatro del Maggio, Palazzo Wanny ospiterà gli incontri della carovana pubblicitaria. Il sindaco Nardella ha detto che questo evento deve essere l’occasione per accendere i riflettori del mondo sul ciclismo italiano. E sarà anche un modo per promuovere la mobilità sostenibile e l’uso della bicicletta.

“L’investimento previsto nell’accordo per portare la partenza del Tour de France in Italia rappresenta un volano straordinario per tutti i nostri territori – aggiunge Nardella -. In pratica un euro investito per questa manifestazione internazionale porterà 10 euro di ritorno in termini di visibilità, promozione del territorio, produttività e turismo”. “Vogliamo mostrare tutte le bellezze italiane che attraverseremo”, afferma il direttore della corsa Christian Proudhomme. A Firenze ci sarà l’imbarazzo della scelta.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -