La felpa è tessuta in canapa e cotone bio,  lo zaino è ricavato da vele dismesse, la pochette è abbellita da decorazioni che riusano la gomma dei guanti da cucina. E ancora abiti in plastica, maschere antigas, richiami alla streetart e a un mondo post-apocalittico che risorge dalle ceneri del consumismo. Nel Museo Piaggio di Pontedera sfilano le creazione dei giovani talenti di domani: gli allievi di Modartech, scuola di alta specializzazione.

Sustainable Vision

Il palcoscenico è il Modartech Fashion Show 2017, incentrato quest'anno sul tema della sostenibilità ambientale, perché anche la moda può essere “eco”. Da qui il titolo: Sustainable Vision. “I giovani sono la benzina del sistema moda – ha detto Guillermo Mariotto, stilista e celebre giurato di Ballando con le stelle, seduto in platea assieme al Presidente della maison Gattinoni Stefano Dominella – è solo grazie ai loro occhi se riusciamo a vedere le cose con sguardo nuovo”.

Guarda le immagini della sfilata

Grande affluenza all’evento, cominciato nel pomeriggio con una sessione di shooting fotografici dentro e fuori il Museo, cornice post industriale ideale per ospitare la collezione (anzi, le collezioni) di quest’anno. “Anche quest’anno Modartech attraverso la creatività dei propri studenti – ha osservato Alessandro Bertini, Direttore dell’Istituto – lancia un messaggio forte d in linea con le ultime tendenze che non riguardano solo la moda, ma l’intero sistema produttivo. Cerchiamo di anticipare i trend di mercato, attraverso la formazione di nuovi profili professionali orientati a tematiche innovative come la sostenibilità e l’economia circolare”.