giovedì 19 aprile 2018

L'ortolano di Santo Spirito è una star di Facebook

Alessandro Manetti da 5 anni lavora al banco di famiglia ed è una star su Facebook. Ha conquistato il web con divertenti video e consigli su frutta e verdura
Ludovica V. Zarrilli
Ortolano di Santo Spirito di Firenze star di Facebook

L'ortolano di Santo Spirito è nato sotto un cavolo, sì, ma un cavolo 2.0. Alessandro Manetti è la dimostrazione vivente che non è solo una favola, a lui è successo praticamente così. Manetti, 28 anni appena compiuti, ha un banco di frutta e verdura in piazza Santo Spirito, dove ha cominciato a lavorare fin da giovanissimo.

Ma non è un fruttivendolo qualsiasi, il ragazzo è diventato, da un po’ di tempo a questa parte, una star di Facebook, con la sua popolarissima pagina, da cui dispensa consigli (in fiorentino Doc) a massaie e non solo, complice un modo di fare divertente e spigliato, una faccia carina, simpatica e scanzonata e un delizioso cane di nome Leo.

L'eredità "verde" dell'ortolano di Santo Spirito

Ma facciamo un passo indietro. Alessandro – dicevamo – è un cittadino “onorario” del rione di Santo Spirito, quartiere fiorentino in cui la sua famiglia vive da generazioni. “Siamo nati in Borgo Tegolaio – spiega – Io mi sono spostato verso via Romana da quando mi sono sposato, ma ho sempre vissuto in questo quartiere”. E da generazioni – quattro per l’esattezza – ha un banco in piazza dove vende frutta e verdura.

Sveglio e volenteroso, Alessandro cinque anni fa ha deciso che, dopo aver finito gli studi e fatto il cuoco per alcuni anni, era giunto il momento, d’accordo col padre, di ereditare il  banco che prima ancora era stato del suo bisnonno e di suo nonno, per portare avanti la tradizione di famiglia, che fornisce ortaggi & Co. alla gente del quartiere fin dal 1947.

Non una scelta da poco per un ragazzo così giovane, che si è rimboccato le maniche e ha cominciato a svegliarsi all’alba per andare al mercato a selezionare la merce, prima di passare tutti i giorni (dal lunedì al sabato), dalle 7 alle 14.30 in piazza. Con il sole, la pioggia e il vento.

Ortolano di Santo Spirito Firenze - Alessandro Manetti

E i consigli su Facebook

“Non mi pesa – racconta -. È un lavoro che mi aggrada e poi sono curioso, cerco di tenermi al passo coi tempi e imparare sempre cose nuove riguardo al mio lavoro”. E sono proprio queste informazioni, che in maniera semplice e con grande forza divulgativa, spiega nei suoi video online, che collezionano migliaia di visualizzazioni sulla pagina Facebook, che guarda caso, si chiama proprio "L'ortolano di Santo Spirito" .

Dai consigli per fare il brodo vegetale senza sprechi alle proprietà del limone non trattato, dalla differenza tra serra forzata e serra coperta a quella tra mandarino o clementino senza dimenticare qualche ricetta con prodotti di stagione. Da non perdere.

18 gennaio 2018
articoli correlati

Chi sono i super influencer di Firenze foto

Corteggiati dal marketing, seguitissimi sui social, soprattutto dai giovani. Chi sono i 3 influencer più attivi di Firenze? Li abbiamo incontrati per capire qual è il segreto del loro successo

L’opera si veste di scarti industriali foto

A Peccioli (Pisa) una "Cavalleria Rusticana" a impatto zero, almeno per quanto riguarda gli abiti di scena e gli allestimenti sul palco, tutti ricavati da rifiuti grazie all'Istituto Modartech

Pokémon GO, primo raduno fiorentino

L'app diventa fenomeno sociale. A fine luglio l'evento per gli appassionati di Pokèmon go su 50 ettari di  parco botanico a poca distanza da Firenze 
quartieri di firenze
Primo piano

Biglietti del Maggio Musicale anche in edicola

Va avanti con successo il nuovo servizio per acquistare i biglietti del Maggio Musicale Fiorentino nelle edicole della città. E dietro il bancone è arrivato anche il sovrintendente Chiarot
news
Zoom
Agenda
Area metropolitana
Curiosità
Focus

Cos’è il consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno

Sono in arrivo le nuove ‘bollette’ per il contributo di bonifica: saranno recapitate a 500mila cittadini tra Firenze, Prato e Pistoia

Meteo pazzo: quanto sono affidabili le previsioni del tempo?

Esistono previsioni che ci 'azzeccano' sempre? Quali sono le più attendibili e quanti giorni coprono? Non esistono più le mezze stagioni? Le risposte alle domande più comuni sul meteo

Casa Guidi, dimora-museo per vacanze d'altri tempi

3 stanze sono aperte al pubblico 8 mesi l’anno, il resto della dimora storica può essere affittato per una vacanza d’altri tempi. Viaggio dentro Casa Guidi, piccolo gioiello dell’Oltrarno fiorentino

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina