sabato 23 marzo 2019

L'ortolano di Santo Spirito è una star di Facebook

Alessandro Manetti lavora al banco di famiglia ed è una star su Facebook. Ha conquistato il web con divertenti video e consigli su frutta e verdura
Ludovica V. Zarrilli
Ortolano di Santo Spirito di Firenze star di Facebook

L'ortolano di Santo Spirito è nato sotto un cavolo, sì, ma un cavolo 2.0. Alessandro Manetti è la dimostrazione vivente che non è solo una favola, a lui è successo praticamente così. Manetti, classe 1990, ha un banco di frutta e verdura in piazza Santo Spirito, dove ha cominciato a lavorare fin da giovanissimo.

Ma non è un fruttivendolo qualsiasi, il ragazzo è diventato, da un po’ di tempo a questa parte, una star di Facebook, con la sua popolarissima pagina, da cui dispensa consigli (in fiorentino Doc) a massaie e non solo, complice un modo di fare divertente e spigliato, una faccia carina, simpatica e scanzonata e un delizioso cane di nome Leo.

L'eredità "verde" dell'ortolano di Santo Spirito

Ma facciamo un passo indietro. Alessandro – dicevamo – è un cittadino “onorario” del rione di Santo Spirito, quartiere fiorentino in cui la sua famiglia vive da generazioni. “Siamo nati in Borgo Tegolaio – spiega – Io mi sono spostato verso via Romana da quando mi sono sposato, ma ho sempre vissuto in questo quartiere”. E da generazioni – quattro per l’esattezza – ha un banco in piazza dove vende frutta e verdura.

Sveglio e volenteroso, Alessandro cinque anni fa ha deciso che, dopo aver finito gli studi e fatto il cuoco per alcuni anni, era giunto il momento, d’accordo col padre, di ereditare il  banco che prima ancora era stato del suo bisnonno e di suo nonno, per portare avanti la tradizione di famiglia, che fornisce ortaggi & Co. alla gente del quartiere fin dal 1947.

Non una scelta da poco per un ragazzo così giovane, che si è rimboccato le maniche e ha cominciato a svegliarsi all’alba per andare al mercato a selezionare la merce, prima di passare tutti i giorni (dal lunedì al sabato), dalle 7 alle 14.30 in piazza. Con il sole, la pioggia e il vento.

Ortolano di Santo Spirito Firenze - Alessandro Manetti

E i consigli su Facebook

“Non mi pesa – racconta -. È un lavoro che mi aggrada e poi sono curioso, cerco di tenermi al passo coi tempi e imparare sempre cose nuove riguardo al mio lavoro”. E sono proprio queste informazioni, che in maniera semplice e con grande forza divulgativa, spiega nei suoi video online, che collezionano migliaia di visualizzazioni sulla pagina Facebook, che guarda caso, si chiama proprio "L'ortolano di Santo Spirito" .

Dai consigli per fare il brodo vegetale senza sprechi alle proprietà del limone non trattato, dalla differenza tra serra forzata e serra coperta a quella tra mandarino o clementino senza dimenticare qualche ricetta con prodotti di stagione. Da non perdere.

18 gennaio 2018
articoli correlati

Innovazioni per il biologico toscano, un convegno per presentare i risultati

L'11 settembre l'evento finale del progetto “Tecno innovazioni per la valorizzazione sostenibile del bio toscano – 4 Bio”, con l'assessore regionale all'agricoltura Marco Remaschi e Sara Guidelli di Legacoop Toscana

Lavoro: la Camera di Commercio cerca digital promoter

Opportunità di lavoro per gli under 35: a Firenze la Camera di Commercio assume sei ‘digital promoter’ che aiuteranno le imprese a scoprire i servizi digitali

Oltre 100 candidati per SmArt and coop

Chiuso il bando per selezionare buone idee per il turismo e la cultura: 22 team hanno presentato progetti innovativi, adesso passeranno al vaglio di una giuria di esperti
quartieri di firenze
Primo piano

La bandiera d’Europa anche su Palazzo Vecchio

Il Comune di Firenze aderisce all'appello lanciato da Romano Prodi per esporre la bandiera dell’Unione Europea ai balconi e alle finestre dal 21 marzo
news
Focus
Agenda
Attualità
Dalla città
Focus

Tanti auguri Batigol: compleanno in piazza della Signoria per il Re Leone

Gabriel Batistuta compie 50 anni e festeggia nella "sua" Firenze. Il 31 marzo la grande festa pubblica in piazza della Signoria

Viaggio per immagini nella cultura coreana al Florence Korea Film Fest

Il ritorno di Kim Ki-duk, l'ospite speciale Jung Woo-Sung e 45 titoli tra corto e lungometraggi. Una settimana dedicata al cinema coreano, dal 21 al 28 marzo, a La Compagnia

Linea 2 della tramvia, qual è il percorso e dove sono le fermate video

Finiti i lavori si avvicina l’inaugurazione della linea 2 della tramvia. Ecco la mappa del nuovo tracciato e di tutte le fermate per non farsi trovare impreparati quando partirà la T2

multimedia

Foto Video
↑ inizio pagina