martedì, 28 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeBonusAumento dei biglietti dell'autobus a...

Aumento dei biglietti dell’autobus a Firenze: come risparmiare. Bonus e sconti

Viaggio in autobus e tram più salato a Firenze, come succede nel resto della Toscana. Gli sconti, i bonus e le agevolazioni con cui far fronte al rincaro

-

- Pubblicità -

Dal 1° agosto 2023 è scattato l’aumento dei biglietti e degli abbonamenti del trasporto pubblico locale gestito da Autolinee Toscane (autobus urbani e pullman extraurbani) e, a Firenze, anche dei ticket per la tramvia. Un adeguamento previsto ogni anno dal contratto di servizio con la Regione Toscana, che porta la corsa semplice da 1,50 a 1,70 euro a Firenze e negli altri grandi capoluoghi di provincia (il biglietto “Urbano maggiore” invece passa da 1,20 a 1,30 euro). Il rincaro ha scatenato polemiche e una levata di scudi da parte dei Comuni, come a Firenze dove l’assessore all’Ambiente Andrea Giorgio ha chiesto un incontro con la Regione per discutere miglioramenti al servizio. Intanto, bagarre politica a parte, gli utenti si trovano a fare i conti con un biglietto più salato e in molti si chiedono come risparmiare per muoversi in autobus e tramvia nei prossimi mesi.

Comprare i “vecchi” biglietti dell’autobus prima dell’aumento: attenzione alla scadenza

Chi ha potuto nelle ultime ore ha fatto incetta dei biglietti dell’autobus con la “vecchia” tariffa: attenzione però, come spiega Autolinee Toscane, i titoli di viaggio comprati prima del 1° agosto 2023 potranno essere usati solo fino al 31 gennaio 2024 e non potranno essere rimborsati o cambiati. Sei mesi di tempo, dopodiché se a un controllo si verrà trovati con un ticket che riporta la vecchia tariffa si rischierà una multa. Stessa scadenza per i carnet da 10 corse comprati entro il 31 luglio, alle rivendite o online sull’app, al prezzo di 14 euro (che dal 1° agosto passa a 15,50 euro). Saranno validi fino al 31 gennaio.

- Pubblicità -

L’aumento riguarda anche gli abbonamenti, ma in questo caso se si è fatto un abbonamento annuale entro il 31 luglio, questo sarà valido fino alla sua naturale scadenza. Per fare un esempio l’abbonamento annuale ordinario dal 1° agosto a Firenze e negli altri capoluoghi di provincia toscani passa da 310 a 342,80 euro, quello studenti da 252 a 278,70 euro. Qui tutti gli aumenti dei biglietti.

Se se sta in provincia e si usa anche il treno: Pegaso – Unico Metropolitano

Uno degli abbonamenti che non subirà l’aumento, grazie a un intervento di Comune, Città metropolitana di Firenze e Regione Toscana, è quello integrato per l’area fiorentina (autobus, tramvia e treni): era conosciuto come “Unico metropolitano” e dal 1° luglio è diventato Pegaso. Come già annunciato l’abbonamento mensile costa 55 euro, che si abbassa a 45 euro per chi ha un Isee sotto i 36.000 euro, mentre quello annuale 512 euro (419 il ridotto Isee). Al momento questo speciale titolo di viaggio, che arriva dopo una fase di sperimentazione, si può usare a Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Firenze, Scandicci e Sesto Fiorentino ma si sta lavorando per estenderlo anche ai territori limitrofi. Maggiori informazioni sul sito di Autolinee Toscane.

- Pubblicità -

Come risparmiare sull’abbonamento dell’autobus: Bonus trasporti 2023

Sono disponibili le ultime risorse per il bonus trasporti, il contributo nazionale previsto per le persone con un reddito lordo 2022 fino ai 20.000 euro. In questo caso non si prende in considerazione l’Isee (familiare) bensì il reddito personale. Si può richiedere anche per un minorenne a carico. Il bonus trasporti prevede un contributo mensile di massimo 60 euro per acquistare un abbonamento annuale, trimestrale e mensile per autobus, trasporto pubblico locale, regionale, interregionale e treni nazionali e regionali. La domanda si fa direttamente online con Spid o Cie (carta di identità elettronica). Qui tutti i dettagli sul bonus trasporti 2023.

Aumento biglietti e agevolazioni: come funziona il bonus TPL Firenze con sconti per studenti e neo abbonati

Prima che fosse formalizzato l’aumento dei biglietti dell’autobus di Autolinee Toscane, il Comune di Firenze aveva annunciato un pacchetto di incentivi e sconti per cittadini e studenti che si muovono con i mezzi pubblici e comprano l’abbonamento annuale. Le domande per l’agevolazione, chiamata “Bonus TPL Firenze possono essere presentate dal 23 agosto 2023. In particolare sono previste queste agevolazioni, per i residenti nel territorio comunale e che non si possono cumulare con i bonus nazionali:

- Pubblicità -
  • studenti tra 14 e 18 anni – 50 euro per un abbonamento annuale (110 euro se non si presenta l’Isee);
  • nuovi abbonati – 50 euro per un abbonamento annuale (110 euro se non si presenta l’Isee);
  • abbonati storici – sconto di 50 euro sul prezzo dell’abbonamento annuale.

Come “abbonati storici” si intende chi nei 18 mesi precedenti alla richiesta del bonus ha acquistato almeno uno di questi abbonamenti: 6 abbonamenti mensili anche non consecutivi; 2 abbonamenti trimestrali anche non consecutivi; 1 abbonamento trimestrale e 3 abbonamenti mensili anche non consecutivi; 1 abbonamento annuale.

Le agevolazioni potranno essere richieste tramite l’App IF. Nel nostro articolo tutte le informazioni sul Bonus TPL Firenze.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -