domenica, 25 Febbraio 2024
- Pubblicità -
HomeRistoranti, cibo e ricetteL'ex Joyce si trasforma in...

L’ex Joyce si trasforma in “Ditta Artigianale piazza Ferrucci”

Addio pub, arriva un caffè letterario. Tutte le novità del locale in piazza Ferrucci, che riapre in una veste innovativa e diventa Ditta Artigianale

- Pubblicità -

-

- Pubblicità -

Apre, nello storico locale di piazza Ferrucci dove un tempo si trovava il Joyce pub, il quinto locale a Firenze di Ditta Artigianale, che si ispira al modello del caffè letterario. Non farà le ore piccole, per rispettare il vicinato, e sarà aperto tutti i giorni dalle 7 alle 23. Un luogo dove sarà possibile prendersi un caffè, acquistare un quotidiano e persino il pane appena sfornato, grazie al nuovo laboratorio di panificazione e pasticceria. Un ambiente elegante ispirato al mondo tropicale: ombrelloni, linee pulite, colori naturali e piante che riprendono le sfumature del verde collegandosi simbolicamente al giardino esterno. Uno spazio da vivere durante tutta la giornata dalla colazione all’aperitivo e in cui poter studiare o lavorare. Un luogo differente dalle altre “Ditte” presenti a Firenze perché pensato principalmente come ritrovo culturale per i residenti con eventi e incontri.

La ristrutturazione dell’ex Joyce pub

Il nuovo “Ditta Artigianale” è frutto della ristrutturazione curata dallo Studio q-bic dei fratelli Luca e Marco Baldini che, per rigenerare i circa 200 metri quadri dell’interno ed i 300 metri quadri dell’esterno, si sono ispirati al grande giardino che si affaccia su piazza Ferrucci. Uno spazio, questo, curato dalla paesaggista Silvia Ghirelli che, facendo riferimento agli antichi giardini medievali costruiti all’interno delle mura di protezione delle città, ha dato vita ad un’oasi di pace e tranquillità, ricca di vegetazione. Durante la stagione invernale sarà poi installata una struttura temporanea in ferro battuto e vetro per raddoppiare lo spazio coperto.

- Pubblicità -

Per l’apertura della nuova Ditta Artigianale in piazza Ferrucci sono state assunte 18 persone con altre 7 che dovrebbero aggiungersi nei prossimi mesi. Non solo cibo, ma anche un locale che vuole riprendere il concetto di caffè letterario. Per questo saranno organizzati eventi, incontri e appuntamenti periodici, che coinvolgeranno personalità e stakeholder del mondo istituzionale, delle arti, della cultura, dello sport, per alimentare il dibattito intorno a vari temi d’attualità ed interesse.

Giardino Ditta Artigianale_
Foto: Leonardo Morfini

Tutte le novità sul menu di Ditta Artigianale in piazza Ferrucci

Tra le novità della Ditta Artigianale in piazza Ferrucci c’è anche la bakery, un laboratorio di pasticceria e di panificazione ispirato alla scuola francese e nordeuropea, con influenza nordamericana. La pastry chef è Francesca Grillotti, talento fiorentino dell’arte della pasticceria: dolci lievitati, dal croissant al pain chocolate, fino all’interpretazione dei “buns”, carrot cake e cheese cake sono alcuni dei punti forti della bakery oltre al pane di alta qualità (fatto con lievito madre, lunga lievitazione e farine speciali).

- Pubblicità -

La cucina è invece coordinata dallo chef Giacomo Faberi, che ha ideato ricette di ispirazione etnica, provenienti da varie parti del mondo. Tra le portate, l’Asparagus Pesto Toast W/Burrata OR Tofu, la Caesar Salad e il power Quinoa Bowl. La colazione è invece divisa in italiana (con croissant, dolci e torte tipiche della tradizione nostrana) e internazionale (con french toast, pancakes, uova strapazzate). Tra i caffè serviti da Ditta Artigianale piazza Ferrucci ci sarà il MammaMia Espresso Blend, pensato per coloro che non amano l’acidità e i sentori particolarmente fruttati. In menù anche due signature coffee drinks, pensati per il nuovo locale: il Blueberry Ice Cream Latte ed il Coffee Sunrise. Per quanto riguarda i cocktail, invece, la selezione è stata affidata al bartender Emanuele Ventura, che racconterà la sua interpretazione di miscelazione, offrendo una sorta di viaggio nel mondo dei signature cocktail, serviti con piatti pensati ad hoc per l’aperitivo. Previsti infine una serie di drink classici, rivisitati in chiave moderna, ed una selezione dei migliori gin targati Peter in Florence.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -