sabato, 20 Luglio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniArte & Cultura"Coluccio Salutati e Firenze"

“Coluccio Salutati e Firenze”

E' allestita fino al 14 marzo, all'Archivio di Stato, la mostra "Coluccio Salutati e Firenze. Ideologia e formazione dello Stato", che illustrerà l'attività della Cancelleria fiorentina al tempo di Coluccio Salutati, privilegiando la dimensione politica, civile ed etica del Cancelliere.

-

- Pubblicità -

La mostra dell’Archivio di Stato (nel viale Giovine Italia 6) è organizzata e promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dall’Archivio di Stato e dal Quartiere 1, nata dalla collaborazione con il Comitato Nazionale per le Celebrazioni del VI Centenario della morte di Coluccio Salutati e con il Centro di Studi sul Classicismo.

Sono esposti i registri delle Consulte e Pratiche, le lettere pubbliche, gli atti amministrativi, le dichiarazioni di guerra e di pace. Tanti documenti che “raccontano” la storia politica e civile della città di Firenze alla fine del 1300 ma anche i legami con il resto d’Italia e d’Europa, il ruolo centrale ricoperto da Coluccio Salutati, famoso umanista e cancelliere della Repubblica Fiorentina dal 1375 al 1406, anno della sua morte.

- Pubblicità -

Oltre alla personalità di Coluccio Salutati, la mostra evidenzia gli eventi che qualificarono la storia civile ed istituzionale della città di Firenze alla fine del secolo XIV: la guerra degli Otto Santi contro papa Gregorio XI; il Tumulto dei Ciompi, tentativo di presa del potere da parte delle classi popolari; la guerra contro i Visconti di Milano; la politica espansionistica della stessa Firenze che portò alla formazione di uno stato regionale. Il percorso di Coluccio Salutati, dalla natia Valdinievole a Firenze città delle Arti e delle grandi famiglie, è raccontato anche da numerose opere d’arte.

La mostra, a ingresso libero, sarà aperta fino al 14 marzo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 18, il sabato dalle 10 alle 13, e sarà chiusa la domenica e i giorni festivi. Tutti i giorni saranno quattro le visite guidate: alle 10, alle 12, alle 15 e alle 16,30, che possono essere prenotate telefonando allo 055/26320238-29 (dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 16).

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -