Rampe del Poggi Firenze restauro
Foto di Paola Bolletti

A Firenze le rampe del Poggi si animano: fontane, cascatelle, giochi d’acqua da piazzale Michelangelo fino a Torre San Niccolò. Dopo il restauro l’opera progettata dall’architetto Giuseppe Poggi ai tempi di Firenze Capitale è tornata a vivere.

Il restauro della rampe del Poggi a Firenze

Gli interventi sono stati finanziati con 2 milioni e mezzo di euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze grazie all’Art Bonus e hanno permesso di mettere a nuovo l’impianto idraulico e idrico, che adesso è basato sul ricircolo d’acqua grazie a una cisterna da 27mila litri installata ai piedi di Torre San Niccolò.

Le 5 grotte e la grande vasca che si trovano su 3 diversi livelli sono state ripulite con il recupero delle superficie decorata. “Le Rampe sono un luogo davvero magico per Firenze – ha osservato il sindaco di Firenze Dario Nardella – Finalmente abbiamo recuperato e valorizzato come Firenze merita questa porzione di città. Credo che sia la più importante operazione di art bonus in Italia, per quanto riguarda l’impegno economico, nel 2019″.

La festa

Per celebrare il termine delle operazioni di restauro è stata organizzata la manifestazione “Rampe in festa” con iniziative gratuite per grandi e piccoli nel pomeriggio di sabato 18 maggio.

La festa per il restauro delle fontane e delle cascate del Poggi è stata rinviata causa maltempo. Confermata invece l’inaugurazione del nuovo impianto idrico.

Nardella e Tombari inaugurano le Rampe del Poggi