La cantante presenterà uno dei suoi spettacoli più conosciuti, “Leggende, strumenti e voci dei popoli”. La compositrice, polistrumentista, cantante e ricercatrice sarà da sola sul palco in compagnia della consueta batteria di strumenti, come sax baritono, fisarmonica, clarinetti, violini, violoncelli e steel drum (tamburo d’acciaio, originario di Trinidad, ottenuto da vecchi bidoni metallici).

Attenta da sempre alla musica e agli strumenti etnici, Bombardella unisce il lavoro di compositrice ad un’accurata ricerca per le sue esibizioni di testi originali in varie lingue. Così è normale sentirla cantare in armeno, mongolo, sefardita, persiano, ungherese, zingaro, oltre che, naturalmente, in italiano e nelle maggiori lingue europee.

Proprio in questi giorni alla poliedrica cantante è stato assegnato dalla giuria astigiana il premio “Teresa Viarengo”, uno dei maggiori riconoscimenti italiani per gli artisti impegnati nella musica tradizionale ed etnica. Ingresso libero. Per informazioni: 055 2767828.