giovedì, 29 Ottobre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura A Firenze annullata la 3...

A Firenze annullata la 3 giorni di musei gratis

Stop all'iniziativa dopo il decreto del governo per l'allerta coronavirus

-

Niente più musei comunali gratis a Firenze, da venerdì 6 a domenica 8 marzo 2020: il Comune di Firenze ha comunicato di aver annullato l’iniziativa “visto l’irrigidimento delle misure imposte dal governo sul coronavirus“, si legge in un comunicato ufficiale.

Lo stop ai musei comunali gratis a Firenze

Le 3 giornate di gratuità dei siti d’arte civici erano state decise la settimana scorsa da Palazzo Vecchio, come risposta alla paura per il coronavirus. Il nuovo decreto uscito dall’ultimo Consiglio dei ministri, oltre a decidere la chiusura delle scuole, sancisce un giro di vite sugli appuntamenti che potrebbero richiamare un gran numero di persone, sospendendo i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali (inclusi cinema e teatri) in luoghi pubblici o privati che comportino un affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro tra le persone.

L’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi ha indetto un conferenza stampa oggi, giovedì 5 marzo, per fare il punto della situazione.

Ultime notizie

Le 4 stagioni per le strade di Firenze e la primavera “senza testa”

Nella Città del fiore si possono vedere raffigurati i simboli delle quattro stagioni dell’anno in almeno tre luoghi.

Sospensione del pignoramento immobiliare della prima casa

Novità dal decreto ristori per le procedure esecutive immobiliari che riguardano le abitazioni principali

Come richiedere i contributi a fondo perduto del Decreto ristori

Col Decreto ristori arrivano nuovi contributi a fondo perduto per le imprese colpite dalle chiusure: codici Ateco, coefficienti e requisiti

Decreto ristoro: in Gazzetta Ufficiale testo in pdf e codici Ateco (allegato 1)

E' uscito in Gazzetta Ufficiale il testo definitivo del decreto legge ristoro di ottobre con i codici Ateco delle attività che riceveranno gli aiuti previsti dal governo