È questa la lapide che, lungo i bastioni in piazza Tasso, ricorda il massacro perpetrato ad opera dei fascisti in fuga da Firenze, un anno prima. L’eccidio sarà ricordato oggi con una cerimonia alla quale parteciperanno il presidente del Quartiere 1, Stefano Marmugi, Liliana Benvenuti presidente dell’A.N.P.I. Oltrarno e Alessandro Nencini segretario di Magistratura Democratica. La strage fu compiuta nel pomeriggio del 17 luglio 1944 quando un camion portò in piazza Tasso gli uomini di Giuseppe Bernasconi (che a Villa Triste aveva sostituito Mario Carità, a capo dell’omonima Banda). Senza preavviso, spararono con le mitragliatrici tra la gente indifesa ed impreparata, uccidendo cinque persone.

Quello stesso giorno, fu ucciso a 24 anni anche Bruno Fanciullacci, medaglia d’oro al Valore Militare. “È l’occasione per ricordare sia le cinque persone uccise in piazza Tasso che tutti coloro che in questi anni hanno contribuito a rinnovare questa memoria, ed in particolare ‘Fuoco’. Un abbraccio all’uomo che ci ha consegnato questi ricordi di uomini, di passioni e di gesta eroiche” ha sottolineato Stefano Marmugi. La cerimonia di commemorazione comincerà alle 9 con il saluto delle autorità e la deposizione di una corona di alloro davanti alla lapide e davanti al monumento che ricorda tutte le vittime dell’Oltrarno per mano dei fascisti.

Alle 19,30, l’ora della strage, sarà eseguito il concerto di “Rodolfo Banchelli e i Mandolinisti Fiorentini” ed a seguire, la corale “Altrocanto”, diretta dal Maestro Stefano Corsi, proporrà canti popolari e della Resistenza. La giornata terminerà con una cocomerata a partire dalle 23,30. “Quest’anno vogliamo ricordare anche il nostro ‘Fuoco’ Enio Sardelli, scomparso lo scorso aprile, che per oltre 20 anni si è battuto perché il sacrificio delle vittime di quel tragico 17 luglio del 1944 non venisse mai dimenticato dalla nostra città – ha commentato – ha commentato Liliana Benvenuti -. Lo faremo proiettando alle 21,45 un video documentario realizzato dal regista Daniele Lamuraglia con interviste inedite, interventi e momenti trascorsi insieme ad Enio Sardelli ‘Fuoco’ nato e vissuto in Oltrarno”. Alle 21 la commemorazione con gli interventi di Liliana Benvenuti “Angela”, Stefano Marmugi e Alessandro Nencini.