martedì, 29 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Doppio compleanno per la tramvia...

Doppio compleanno per la tramvia di Firenze

Sapete proprio tutto sul tram? Dal primo tratto tra la stazione e Scandicci fino alla "bolla" wifi: breve storia della tramvia fiorentina

-

La tramvia di Firenze spegne le candeline e lo fa su una doppia torta: mentre la “sorella minore”, la linea 2, festeggia il suo primo compleanno, la capostipite linea 1 celebra a San Valentino 10 anni di vita, per quanto riguarda il primo tratto tra Scandicci e la fermata della stazione Santa Maria Novella. Ecco alcune tappe del viaggio (e della storia) del tram fiorentino.

Il primo anniversario della linea 2

L’11 febbraio 2019 i vagoni di Sirio entrano per la prima volta in servizio sul nuovo percorso tra piazza dell’Unità e l’aeroporto, 5,3 chilometri per un totale di 12 fermate. Il taglio del nastro arriva a oltre sette anni dalla posa della prima pietra, ma va tenuto presente che i lavori, dopo un lungo stallo, sono ripresi a pieno ritmo solo nel maggio 2014. Tra i passeggeri vip che si sono goduti il viaggio inaugurale, anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, arrivato a Firenze per tagliare il nastro di questa infrastruttura costata 166 milioni di euro.

Il decimo compleanno della tramvia di Firenze

Per le origini dei questa “rivoluzione su ferro”, bisogna però portare indietro l’orologio di ben 10 anni. Tanti sono passati dall’inaugurazione del primo tratto della linea 1 della tramvia, tra Scandicci e la stazione Santa Maria Novella a Firenze. Alle ore 6.30 del 14 febbraio 2010, dopo venti anni di progetti, tante polemiche, tre appalti, 1.800 giorni di cantieri, il primo tram lasciò il deposito di Villa Costanza dando il via alla nuova era del trasporto pubblico in città. A bordo i sindaci di Firenze, Matteo Renzi, e di Scandicci, Simone Gheri.

Il primo incidente

I fiorentini, ai tempi, non erano molto pratici del nuovo mezzo. A testimoniarlo anche il primo incidente in cui è stata coinvolta la tramvia, a poche ore dall’entrata in servizio. La sera del 15 febbraio 2010 un convoglio della linea 1 si scontrò con un’auto all’incrocio tra via Foggini, viale Nenni e via Pisana. Tanta paura, ma solo feriti lievi.

Il wifi free in tramvia

Si naviga anche a bordo della tramvia. Il 7 novembre 2012 entra in funzione la “bolla” che garantisce la connessione wifi free lungo tutti i 7 chilometri e mezzo di percorso della linea 1 e nei pressi delle fermate, tra Villa Costanza e la Stazione Santa Maria Novella di Firenze.

Tramvia Firenze: linee, fermate, orari. La guida completa

Via libera alle bici sul tram

È l’11 giugno 2013 quando l’allora sindaco Matteo Renzi annuncia dalla sua pagina Facebook il via libera alle bici sui convogli della tramvia di Firenze. Meno di una settimana dopo entrano in vigore le regole per i ciclisti: massimo due biciclette per tram, solo fuori dagli orari di punta, trasportate nell’ultima carrozza e assicurate al mezzo grazie a un “cinturone di sicurezza” .

La tramvia di Firenze viaggia anche di notte

Sirio fa le ore piccole, il venerdì e sabato notte con corse fino alle 2.00. La prima sperimentazione del servizio notturno della linea 1 della tramvia risale al periodo tra aprile e settembre 2015, quando 20mila persone salirono in carrozza anche durante la notte. Dopo il successo del test, il servizio by night durante i fine settimana è stato confermato nel 2016 ed è tutt’ora in vigore anche per la linea 2.

La “linea 3” per Careggi

Sui progetti si chiamava proprio così: linea 3. Di fatto questa estensione dei binari (Stazione – Careggi) è stata inglobata dalla linea 1 che ha preso il nome di T1 Leonardo: il 16 luglio 2018 è stato inaugurato il nuovo tratto, portando il totale della lunghezza a 11 chilometri e mezzo per 26 fermate. Oggi, con il termine linea 3, si intende comunemente la futura linea Firenze – Bagno a Ripoli (che sui progetti è definita 3.2 proprio per distinguerla da questo primo sviluppo della rete).

Tramvia Firenze linea 2 Stazione Santa Maria Novella

I prossimi lavori per la tramvia di Firenze

Intanto, mentre la tramvia di Firenze festeggia questo doppio compleanno, si pensa ai futuri percorsi: tra piazza della Libertà e San Marco (la cosiddetta “variante al centro storico”), tra Firenze e Bagno a Ripoli (la linea 3.2), tra la Stazione Leopolda e Le Piagge (linea 4), oltre ai prolungamenti verso Sesto fiorentino e Campi Bisenzio.

Proprio in questi giorni “l’uomo del tram”,  l’assessore alla Mobilità del Comune di Firenze Stefano Giorgetti, ha fatto il punto sui tempi dei prossimi lavori della tramvia. I primi a partire saranno, nell’estate 2020, i cantieri per il collegamento tra piazza della Libertà e piazza San Marco. Confermata al momento la partenza degli interventi per la linea verso Firenze sud nel mese di dicembre 2020, mentre è in corso la sperimentazione per far viaggiare i convogli della tramvia di Firenze a batterie (e senza pali) lungo brevi tracciati.

Ultime notizie

Quale modello per Firenze nel post-Covid? L’intervista al direttore di Irpet

Stefano Casini Benvenuti, direttore di Irpet: “Rischi altissimi, ma abbandonare il turismo non ha senso. La rinascita può partire dalle periferie”

Ballottaggio comunali 2020: quando e dove si vota, data e come funziona

Chi può votare, com'è fatta la scheda, quando e perché è previsto il secondo turno per scegliere il sindaco: i dubbi più comuni sulla seconda tornata elettorale

Ballottaggio a Cascina e Arezzo: il fac-simile della scheda per le comunali

Ultimo capitolo delle elezioni comunali 2020 in Toscana, con 2 Comuni dove si va al ballottaggio. Ecco come si vota, i candidati e quali sono gli apparentamenti delle liste

Stop per la Domenica metropolitana. Gli altri musei di Firenze gratis

Sospeso l'ingresso gratuito per i residenti nei musei civici la prima domenica del mese. I fiorentini però possono "consolarsi" con altri luoghi d'arte, dove l'ingresso è sempre libero