martedì, 7 Luglio 2020
Home Cosa fare a Firenze F-Light 2019, Firenze Light...

F-Light 2019, Firenze Light Festival: le installazioni e gli orari

Tutte le informazioni utili per vedere i light show che illuminano Firenze durante il periodo natalizio, dal centro storico fino alla periferia

-

Proiezioni e videomapping sui palazzi storici, installazioni e luminarie d’artista nei luoghi del centro e della periferia: F-light 2019, il Firenze Light Festival durante il periodo di Natale veste con una pioggia di luce piazze, monumenti ed edifici della città, guardando verso la luna. La nuova edizione della manifestazione, diretta da Sergio Risaliti e promossa dal Comune di Firenze con l’organizzazione di Muse, si intitola Moon F-light ed è dedicata proprio al satellite della Terra nel 50esimo anniversario dell’allunaggio.

Firenze Light Festival 2019: date, orari e programma

Come da tradizione l’apertura di F-light è fissata l’8 dicembre, quando si illumineranno 3 alberi di Natale nel centro di Firenze: il primo a prendere vita è quello in Palazzo Vecchio (ore 17.00), seguito dal grande abete in piazza Duomo (ore 17.30) e dalla novità in piazza della Repubblica con l’albero d’artista firmato da Michelangelo Pistoletto (ore 18.00). Altri 2 alberi-opere d’arte si accendono sabato 14 in piazza SS Annunziata e in piazza Santa Maria Novella (vedi sotto).

La gran parte delle installazioni di F-light resteranno visibili fino al 6 gennaio 2020 e si accendono ogni sera al calar del sole, l’orario va dalle 17.30 a mezzanotte, mentre per le porte e torri storiche si parte alle ore 17.00 per andare avanti tutta la notte. Il Firenze light festival prevede anche un programma di mostre, attività per le famiglie, visite guidate nei musei, eventi off e una special night per Capodanno 2020 in piazza della Signoria.

Dove vedere le installazioni di F-light 2019 nel centro di Firenze

Strade e palazzi, edifici moderni e antichi, porte e torri della città: sono molte le location coinvolte nell’edizione 2019 di F-light, ecco dove vedere le installazioni.

Santa Maria Novella, SS Annunziata e piazza della Repubblica

Per la prima volta il centro storico di Firenze viene popolato da 3 alberi luminosi, firmati da artisti contemporanei. “Tree Artist Three Squares” è il progetto nato da un’idea del Museo Novecento. In piazza della Repubblica, come detto, si trova l’albero di Natale firmato da Michelangelo Pistoletto, dal 14 dicembre si accendono anche le opere di Mimmo Paladino in piazza Santa Maria Novella e di Domenico Bianchi in piazza Santissima Annunziata.

Albero Natale Michelangelo Pistoletto piazza Repubblica Firenze
L’albero di Natale di Michelangelo Pistoletto in piazza della Repubblica

Ponte Vecchio e F-light 2019

Il video-mapping di maggiore impatto è sicuramente quello che trasforma ogni anno Ponte Vecchio in una grande tela che si riflette in Arno: per l’edizione 2019 il Firenze light festival “dipinge” sullo storico monumento colori e forme per celebrare i 50 anni dallo sbarco sulla Luna. Una video-installazione curata da The Fake Factory.

Piazza dei Giudici: Museo Galileo e Camera di Commercio

Doppia proiezione video in piazza dei Giudici, sulle facciate del Museo Galileo e della Camera di Commercio, per rendere omaggio alle scoperte astronomiche di Galilei, celebrando la Luna e le meraviglie dell’Universo. Un suggestivo videomapping ripercorre la storia dell’astronomia grazie ad antiche immagini, come quelle disegnate dal padre della scienza moderna che per primo osservò l’aspetto del satellite terrestre con un cannocchiale.

Palazzo Medici Riccardi, cortile di Michelozzo

Un’altra conferma riguarda il cortile di Michelozzo in Palazzo Medici Riccardi (via Cavour) dove prende posto l’installazione a cura di MB Vision con la collaborazione degli studenti di ISIA, dedicata ai ritratti della cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli. La casa della famiglia Medici ospita inoltre un albero di Natale frutto del lavoro dei ragazzi del Liceo artistico di Porta Romana, che hanno interpretato in chiave magica le sfere della luna e dei pianeti.

Luci colorate per l’Istituto degli Innocenti

In piazza Santissima Annunziata il loggiato dello Spedale degli Innocenti si colora con le tinte dei 5 quartieri di Firenze e con il blu simbolo dell’Istituto, grazie all’illuminazione progettata da Silfi Spa in occasione di F-light 2019. Fino al 6 gennaio, ogni mezz’ora scatta il gioco di luci variopinte grazie a un sofisticato sistema di controllo delle scenografie. In piazza SS. Annunziata arriva inoltre una nuova illuminazione permanente, studiata da Silfi Spa per valorizzare i dettagli delle architetture grazie a oltre 50 apparecchi led a luce bianca e colorata con ridotti consumi energetici.

festival luci Firenze piazza SS Annunziata Istituto Innocenti

Mercato Centrale e Loggia del Grano

Sempre in centro, anche il quartiere di San Lorenzo e la “piazza” all’uscita degli Uffizi si illuminano: il collettivo di artisti australiani Skunk Control ha curato un’installazione artistica per il Mercato Centrale e per la Loggia del Grano.

Palazzina Reale di Santa Maria Novella

Tra i nuovi luoghi dove ammirare le installazioni luminose del Firenze Light Festival, anche la Palazzina Reale, l’edificio accanto alla stazione Santa Maria Novella. La facciata e le superfici di marmo esterne vengono trasformate da una proiezione artistica a cura della Fondazione Architetti Firenze. Queste le date e gli orari, che differiscono dalle altre installazioni: dal 16 dicembre al 6 gennaio, ore 17.30 – 22.00.

Ponti e porte storiche di Firenze

Anche quest’anno SilfiSpa veste di luce alcune porte, torri e ponti di Firenze, durante il F-light Festival: Ponte Santa Trinita, Porta alla Croce (piazza Beccaria), Torre di San Niccolò (piazza Poggi), Porta al Prato, Porta Romana, Porta San Gallo (piazza della Libertà), Porta San Frediano (Oltrarno).

 Firenze light Festival 2019 orari F-light

Nuova illuminazione per le Rampe del Poggi

Dopo il restauro delle Rampe del Poggi e delle sue fontane, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, la zona sotto piazzale Michelangelo viene valorizzata da una nuova illuminazione permanente, bianca e colorata, a cura di SilfiSpa. Venerdì 20 dicembre alle 18.00 viene inaugurato ufficialmente questo nuovo sistema di luci che riguardano la grande vasca e le 5 grotte, disposte su 3 diversi livelli. Ogni anno il “festival fiorentino delle luci” regala alla città una nuova illuminazione permanente.

Basilica di San Miniato al Monte

Anche la facciata della Basilica di San Miniato al Monte, sopra piazzale Michelangelo, continua ad accendersi grazie a una regia luminosa (permanente), che consente di colorare la facciata in occasioni speciali.

San Miniato al Monte festival luci Firenze dove

Luminarie di Natale nei quartieri di Firenze

Come già successo l’anno scorso, anche per l’edizione a cavallo tra il 2019 e il 2020 F-light esce dal centro di Firenze per animare i quartieri periferici di Firenze con luminarie d’artista a cura di Gasparotto Srl.

Ecco i luoghi dove sono installate: a Campo di Mare in via del Gignoro; al Galluzzo in piazza Acciaiuoli; all’Isolotto davanti alla passerella che porta alle Cascine; a Novoli  nel parco San Donato. A Campo di Marte debutta poi la nuova illuminazione colorata permanente della pensilina di piazza delle Cure e torna il vestito di luce speciale sullo stadio Artemio Franchi che si tinge ogni sera dei colori della Fiorentina e dei quattro quartieri del calcio storico di Firenze.

Luminarie e alberi di Natale da vedere a Firenze

Museo del Novecento e Palazzo Vecchio: mostre per il Firenze light festival

Moon F-light “contagia” anche il Museo Novecento di Firenze, mettendosi in relazione con l’esposizione Lucciole per Lanterne di Wang Yuyang, tre cicli pittorici e due installazioni luminose, prima personale europea dell’artista cinese.

Altre due esposizioni sono previste in Palazzo Vecchio. Nel museo fino al 15 gennaio Novecento Lunare, un omaggio poetico alla Luna e alla sua conquista attraverso una selezione di opere di artisti italiani, fra cui figurano Lucio Fontana, Eliseo Mattiacci, Giulio Turcato e Fausto Melotti.

In Sala d’Armi, fino al 6 gennaio, è visitabile il progetto site-specific  Marco (I Mark) di Grazia Toderi, che riunisce 7 proiezioni video. Sempre in Palazzo Vecchio prende posto l’albero di Natale con gli addobbi realizzati dal Liceo Artistico Leon Battista Alberti, in un gioco di colori metallici e di forme che evocano le diverse fasi lunari.

Informazioni e programma di F-light sul sito ufficiale.

Ultime notizie

Tramvia Firenze: linee, fermate, orari. La guida completa

Tutto quello che c'è da sapere sulla tramvia di Firenze: le linee già in funzione e quelle progettate, fermate, percorsi, orari e frequenze delle corse

Il percorso della nuova tramvia per Campo di Marte e Rovezzano

15 fermate e 6,1 chilometri di tragitto: la "mappa" della futura tramvia a servizio del quadrante sud-est della città

Smart and Coop, al via il bando per far nascere cooperative giovani e sostenibili

Parte la terza edizione di Smart and Coop, il bando per sostenere la nascita di nuove imprese cooperative. In palio fino a 30 mila euro

Coronavirus Toscana: mappa, dati e nuovi casi di oggi (6 luglio)

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione