mercoledì, 24 Aprile 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniEventiScoppio del carro Firenze 2024:...

Scoppio del carro Firenze 2024: come si celebra, orario e diretta tv

Nella domenica di Pasqua si rinnova l'appuntamento con la più antica tradizione popolare fiorentina. Tutto quello che c'è da sapere e dove vedere la diretta tv dello scoppio del carro

-

- Pubblicità -

Scoppio del carro 2024 a Firenze, è tutto pronto per domenica 31 marzo: sale l’attesa per il volo della colombina e il Comune ha diffuso il programma che, orario per orario, scandisce il viaggio del Brindellone fino a piazza Duomo. I primi preparativi inizieranno all’alba per poi andare avanti tra cortei storici, estrazione del Calcio storico, spettacolo pirotecnico e funzione religiosa. Si tratta della più antica tradizione popolare fiorentina ed è legata al ritorno dalle Crociate dei fiorentini, nel 1101.Tanti seguiranno lo spettacolo assiepati dietro le transenne di piazza Duomo, ma per chi resterà a casa anche l’edizione 2024 sarà trasmessa in diretta tv: ecco quindi come si celebra a Firenze lo Scoppio del carro.

Come si celebra lo scoppio del carro 2024: il programma orario per orario

Non c’è solo un orario per lo scoppio del carro, perché la preparazione per l’evento inizia già la serata precedente precedente, il 30 marzo. Sabato dalle ore 19.50 alle 20.30 una rappresentanza del corteo storico della Repubblica fiorentina sfilerà per le vie del centro e dopo aver toccato piazza della Signoria raggiungerà la chiesa dei Santissimi Apostoli. Da qui i figuranti scorteranno il porta fuoco e il reliquiario con le Pietre del Santo Sepolcro fino in Duomo, dove dalle 21 inizierà la veglia.

- Pubblicità -

All’alba della domenica di Pasqua sono previste le altri fasi: ecco come si celebra lo scoppio del carro a Firenze, il 31 marzo 2024. Alle 5 dl mattino due coppie di buoi, agghindati a festa arriveranno alle Cascine, in viale dell’Aeronautica, per partire circa un’ora dopo verso via Il Prato, dove si trova il deposito del “Brindellone”, ossia il carro del fuoco. Da qui, alle 7.30 inizierà il  percorso del grande marchingegno trainato da buoi che verrà seguito dai figuranti in costume del corteo storico della Repubblica fiorentina, con un percorso lungo le vie del centro. Questo l’itinerario: Borgo Ognissanti, piazza Goldoni, via della Vigna Nuova, via Strozzi, piazza della Repubblica e via Roma e piazza Duomo. Qui arriveranno anche i bandierai degli Uffizi che si esibiranno anche in piazza della Repubblica.

Carro del fuoco Brindellone

- Pubblicità -

Un secondo corteo partirà alle 8.20 dalla piazzetta di Parte Guelfa per raggiungere alle 8.50 circa piazza della Signoria, dove alla parata si aggiungeranno anche le autorità, il sindaco e il gonfalone. Infine giungerà in piazza Duomo alle 9.30, stesso orario in cui è atteso l’arrivo del Brindellone, che sarà preparato per lo scoppio del carro. Altro momento importante, alle 9.45, quando si svolgerà l’estrazione del calcio storico fiorentino, per decidere gli abbinamenti dei diversi quartieri della città, rappresentati da colori, per le partite del torneo di San Giovanni.

Dopo la benedizione alla presenza dell’arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori, lo scoppio del carro è previsto domenica 31 marzo 2024 nel classico orario delle 11 quando sarà intonato il canto del “Gloria”. Solo allora l’arcivescovo accenderà con il fuoco sacro la colombina, che compierà il suo “volo” lungo un cavo per tutta la navata centrale. Arrivando al Brindellone, innescherà 1.600 cariche pirotecniche. In tutto lo spettacolo durerà circa 20 minuti. In seguito si svolgerà la messa pasquale e intorno alle 12.30 il corteo storico riporterà il reliquiario e il porta fuoco fino alla chiesa dei Santissimi Apostoli.

- Pubblicità -

Dove vedere lo Scoppio del carro 2024: in piazza Duomo e in diretta tv

E’ possibile seguire lo scoppio del carro a distanza di sicurezza, dietro le transenne che saranno posizionate in piazza Duomo: bisogna arrivare di buon ora per assicurarsi il posto migliore per una visuale perfetta. Quest’anno la manifestazione dello scoppio del carro, dalle ore 8.45 di domenica fino alle ore 13, sarà seguita in diretta da Rtv 38 (canale 10 del digitale terrestre), che coprirà anche la messa. Le immagini dello scoppio del carro saranno riproposte in replica sempre il 31 marzo dalle 14.30 alle 16.00, ma senza la celebrazione eucaristica.

scoppio del carro Firenze piazza del Duomo

Le origini e il significato. Un patrimonio immateriale Unesco?

La rievocazione dello scoppio del carro si celebra per ricordare il ritorno dei fiorentini dalle Crociate nel 1101. Secondo la leggenda Pazzino de’ Pazzi portò a Firenze tre pietre focaie del sepolcro di Cristo, che divennero protagoniste delle celebrazioni cittadine del Sabato Santo per generare la scintilla di fuoco “novello” con cui – dopo la benedizione – riaccendere il focolare domestico.

Col passare del tempo questa usanza venne spostata alla domenica di Pasqua e fu costruito un carro del fuoco per diffondere, simbolicamente, questa scintilla a tutta la popolazione. L’attuale Brindellone di Firenze, che risale al 1700, la mattina di Pasqua arriva nello “spiazzo del paradiso”, ossia tra il Duomo e il Battistero. È il volo dell’innesco, che per la sua forma è chiamato “colombina” e viaggia su un cavo, a dare il via allo scoppio del carro, nell’orario fatidico: per Firenze questo tragitto di 150 metri tra l’altare maggiore della cattedrale di Santa Maria del Duomo e la piazza (e ritorno) ha un importante significato. Un viaggio senza intoppi tradizionalmente è un segno di buon auspicio per la città.

Intanto si pensa a far riconoscere lo Scoppio del carro come patrimonio immateriale Unesco. Ci sono già stati confronti tra il Comune e la Curia fiorentina per il riconoscimento del valore culturale di questa manifestazione e per avviare un percorso verso riconoscimenti a livello nazionale e internazionale.

In Toscana non c’è solo uno scoppio del carro

Non tutti sanno che, insieme a Firenze, anche altre città nei dintorni celebrano la Pasqua con uno scoppio del carro. A Rufina tradizionalmente il volo della colombina è sotto le stelle, nella notte tra sabato e la domenica di Pasqua, allo scoccare di mezzanotte. La rievocazione si svolge anche quest’anno davanti alla chiesa di San Martino in piazza Umberto I e al posto del “Brindellone” c’è un marchingegno chiamato “Berta“.

Spettacolo di fuochi d’artificio pure a Figline Valdarno, in piazza Marsilio Ficino, questa volta nella mattinata pasquale, con lo scoppio del carro che raffigura in piccolo il palazzo Pretorio della città: anche l’orario è simile a quello di Firenze. A Figline l’evento è previsto a mezzogiorno, seguito dall’esibizione degli sbandieratori.

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -