coquinarius firenze

Dalla sua terrazza immersa nel verde possiamo scrutare la cupola di Santa Maria del Fiore in una cornice quasi incantata. Non è semplice trovare un luogo magico, magari un po’ in collina, al fresco, con una vista del genere. Eppure il team del Coquinarius di Firenze ha deciso di regalarsi per il ventesimo anno di attività una location in più, oltre a quella di via delle Oche. 

Il nuovo spazio è un luogo storico e appena fuori città, sulla via per Fiesole. Infatti quello che era il ristorante “Le Lance” oggi è diventato la loro succursale in campagna.

Al piano terra nasce un’osteria dall’arredamento minimale ma caldo, mentre nelle terrazze dei piani superiori sono stati rivalorizzati i giardini ed è stato creato uno spazio che permette anche a famiglie con bambini di rilassarsi e divertirsi.

coquinarius vista fiesole

Coquinarius: due ambienti per due menu distinti

Il Coquinarius presenta due spazi, capaci di accogliere un pubblico fiorentino in orari diversi. Il primo è l’osteria, aperta per pranzo e cena, che è rivolta a persone che vogliano provare una vera esperienza culinaria più ricercata, in cui troveremo ingredienti come ragù di pecora di Campi Bisenzio, fichi di Carmignano, patata rossa di Cetica e maiale grigio del Casentino.

Le terrazze invece sono accessibili dall’ora di pranzo fino alle 21 con un’offerta gastronomica basata più sui taglieri e carne alla brace. Il fil rouge che collega i due ambienti è rappresentato sicuramente dalla carta dei vini, molto diversificata grazie anche alla presenza di etichette provenienti da piccoli produttori della zona e non solo.