Non c’è bisogno di un volo intercontinentale o di un corso accelerato di ideogrammi per gustare la cucina esotica, è infatti possibile scoprire piatti orientali anche da noi, grazie ai tanti ristoranti asiatici di Firenze. Ne abbiamo selezionati tre.

Prima tappa: Vietnam

Il nostro viaggio comincia dal Vietnam e più nello specifico da “Com Saigon” in via dell’Agnolo, dove la padrona di casa prepara una sfoglia di riso al vapore proprio come da tradizione, così come il Pho, dove nel brodo il gusto della cannella e dell’anice si amalgamano al ginger e al limone, mentre le tagliatelle di riso si mescolano alle fettine di manzo, esaltando l’equilibrio tra Yin e Yang.

Guarda la nostra food-gallery

Seconda tappa: ristorante cinese “di lusso”

Dal Vietnam, sconfiniamo e passiamo in Cina, precisamente al “Fulin” di via Giampaolo Orsini. Non vi immaginate il solito ristorante cinese perché qui i sapori della millenaria cultura si fondono con la modernità proponendo una vera esperienza gastronomica.

Imperdibili, la celebre Anatra alla Pechinese preparata per 24 ore e i Ravioli Marina, piatto composto da 5 pezzi, ognuno dei quali con un colore (naturale) ed un ripieno diverso.

Terza tappa: ristorante coreano 

Infine lasciamo il paese del Dragone per giungere in Korea, al “Goong” di Borgo Ognissanti. Qua i piatti impronunciabili del menù sono basati su una cucina salutare e genuina. D’estate si possono assaporare i tipici “Momil Bibim Guksu”, ovvero spaghetti con verdure, conditi con salsa piccante.

È una pietanza fresca con poche calorie e secondo la medicina orientale, è considerata utile anche per migliorare la circolazione sanguigna. Infine, per chi volesse godersi una bevanda gustosa, è da provare il the verde con latte e panna montata.