lunedì, 21 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaDal 7 giugno 2021 cosa...

Dal 7 giugno 2021 cosa cambia per coprifuoco, zona bianca e gialla

Dal 7 giugno 2021 cosa cambia e cosa si può fare in zona bianca e gialla: le regole per il coprifuoco, le riaperture, i ristoranti e i bar

-

Dal 7 giugno 2021 cambia l’orario del coprifuoco in zona gialla, mentre per le regioni che passano in zona bianca le limitazioni si riducono al minimo e si modificano anche i limiti su quante persone possono sedere a uno stesso tavolo del ristorante. C’è una nuova data da segnare sul calendario della ripartenza. L‘ultimo decreto del governo Draghi infatti ha definito un’allenamento graduale delle regole anti-Covid. In zona gialla però da lunedì non ci sono nuove riaperture: vediamo cosa cambia dal 7 giugno e cosa si può fare.

Cosa cambia per il coprifuoco dal 7 giugno 2021: l’orario di inizio è alle 24

Ma quando tolgono il coprifuoco? si sente chiedere sempre più spesso. Per le regioni in zona gialla le regole sono quelle fissate dall’ultimo decreto riaperture: fino a domenica 6 giugno il coprifuoco è fissato dalle 23 alle 5 del mattino, dal 7 giugno inizia a mezzanotte e finisce sempre alle 5. Dunque da lunedì ristoranti e bar in zona gialla possono stare aperti fino alle 24, orario entro cui le persone devono fare rientro alla propria abitazione.

Nelle regioni che dal 7 giugno passano in zona bianca (secondo le ultime notizie Veneto, Liguria, Umbria e Abruzzo si uniranno a Friuli, Molise e Sardegna) il coprifuoco viene tolto da subito e non ci sono più limitazioni agli spostamenti notturni. Per la zona gialla, dove la Toscana rimarrà almeno fino all’inizio dell’estate, l’abolizione del coprifuoco è prevista dal 21 giugno.

Cosa riapre in zona gialla e cosa si può fare

Dal 7 giugno non cambia nulla in zona gialla per le riaperture, solo dopo il 15 giugno è previsto l’ok per feste di matrimonio, fiere parchi di divertimento, tematici, acquatici e d’avventura. Quindi, riassumendo, dal 7 giugno in zona gialla possono stare aperti i ristoranti e i bar, all’aperto e al chiuso, ma sempre con il limite di 4 persone non conviventi a uno stesso tavolo, sia all’esterno che all’interno. L’orario di chiusura imposto per il coprifuoco, come detto, viene spostato alle 24 da lunedì. Possono rimanere attive le piscine all’aperto e le palestre (anche al chiuso). I negozi dei centri commerciali e degli outlet possono restare aperti il weekend.

Cosa cambia per le regioni che passano in zona bianca dal 7 giugno 2021

Cambia molto per quelle regioni che da lunedì 7 giugno passano dalla zona gialla a quella bianca. Riapre tutto, ad eccezione delle piste da ballo delle discoteche dove non si può danzare, ma solo mangiare o consumare bevande. Via libera in anticipo quindi a banchetti di matrimonio, fiere, parchi di divertimento, terme, piscine al chiuso, sale scommesse e circoli culturali. Come detto in zona bianca non c’è il coprifuoco, ma rimane un limite su quante persone possono mangiare a uno stesso tavolo: al massimo 6, nei ristoranti e nei bar al chiuso, se non si è conviventi. Non ci sono limiti per le tavolate all’aperto. Secondo il decreto riaperture bis, si possono fare liberamente spostamenti tra regioni gialle e bianche. Dettagli nelle FAQ del governo, di cui si attende l’aggiornamento.

Ultime notizie