domenica, 18 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaLista delle zone rosse e...

Lista delle zone rosse e arancioni in Italia: mappa aggiornata (dicembre)

La mappa dell'Italia divisa in zone rosse, arancioni e verdi: ecco la lista aggiornata al 1 dicembre

-

È una mappa in tre colori quella dell’Italia con le regioni divise in tre diverse aree di rischio: ecco la lista delle zone rosse, la lista delle zone arancioni e quella delle zone gialle come previsto Dpcm del 3 novembre 2020. Quando cambiano i “colori Covid” delle regioni? La mappa viene aggiornata, ordinanza dopo ordinanda, dal Ministro della Salute Roberto Speranza in base all’andamento dell’epidemia di coronavirus nei diversi territori, rilevato dal monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità.

Dpcm 3 novembre, le misure in tutta Italia (zona gialla)

Alcune nuove misure restrittive sono valide per tutta Italia, a prescindere dal fatto che le regioni siano inserite nella lista delle zone rosse o zone arancioni. In particolare, il nuovo Dpcm 3 novembre prevede, per tutta l’Italia e per le cosiddette zone gialle:

  • Coprifuoco alle ore 22, con il divieto di circolazione salvo che per motivi di lavoro, salute o assoluta necessità.
  • Capienza del trasporto pubblico ridotta a un massimo del 50% dei posti disponibili.
  • Torna l’autocertificazione obbligatoria per ogni spostamento.
  • Resta la chiusura di bar e ristoranti alle ore 18. Prosegue invece la vendita di cibo da asporto.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi, dunque anche sabato e domenica.
  • Chiusura di slot machine e videogiochi, anche nei bar.
  • Scuola: 100% di didattica a distanza alle superiori, tranne le attività di laboratorio. Scuole dell’infanzia, elementari e medie restano invece in presenza. Per i bambini a partire dai 6 anni di età diventa obbligatorio l’uso della mascherina anche durante le lezioni.
  • Sospensione di tutti i concorsi pubblici e privati in presenza.

Alcune di queste misure potrebbero cambiare dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm, che introdurrà restrizioni specifiche per le feste natalizie. Dopo gli ultimi cambi di colore, le regioni in zona gialla sono 6 più una provincia autonoma: provincia autonoma di Trento, Veneto, Liguria, Lazio, Molise, Sardegna, Sicilia.

Cosa chiude nelle zone arancioni

Nelle regioni inserite nella lista delle zone arancioni, quelle cioè nello scenario di rischio intermedio, ci sono alcune restrizioni aggiuntive: ecco cosa chiude e quali sono i divieti.

  • Chiusura di ristoranti, bar e tutte le attività di ristorazione tranne mense e catering. Resta consentita soltanto la ristorazione con consegna a domicilio.
  • Vietati gli spostamenti in altre regioni. Uniche eccezioni i motivi di lavoro, salute o urgenza. Sarà possibile però rientrare al proprio domicilio se si trova in un’altra regione.
  • Vietati anche gli spostamenti negli altri comuni, con le stesse eccezioni. Consentiti gli spostamenti giustificati dal dover svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi e non disponibili nel proprio comune.

Al 4 dicembre, la lista delle zone arancioni includere 9 regioni: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria.

Cosa chiude nelle zone rosse

Nelle regioni incluse nella lista delle zone rosse le restrizioni sono ancora più severe: ecco cosa chiude e quali sono i divieti.

  • Chiusura di tutti i negozi tranne alimentari, farmacie, edicole e tabacchi. Chiusura di bar, ristoranti e attività di ristorazione consentita solo da asporto e a domicilio fino alle ore 22.
  • Vietati gli spostamenti da e verso altre regioni e altri comuni, salvo motivi di lavoro o urgenza.
  • Scuola in presenza solo fino alla prima media. Didattica a distanza al 100% dalla seconda media in poi.
  • Passeggiate e attività motorie consentite solo nei pressi della propria abitazione. Corsa e attività sportiva saranno permesse ma solo all’aperto e in forma individuale, senza mascherina. Sospese tutte le altre attività sportive.

Al 1° dicembre sono considerate “zona rossa” 4 regioni d’Italia più una provincia autonoma: Abruzzo (con ordinanza della Regione), Valle d’Aosta, provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Campania.

Lista delle zone rosse

  1. Valle d’Aosta
  2. Toscana
  3. Abruzzo
  4. Campania
  5. Provincia autonoma di Bolzano

Lista delle zone arancioni a partire dal 1° dicembre

  1. Friuli Venezia Giulia
  2. Lombardia
  3. Piemonte
  4. Emilia Romagna
  5. Umbria
  6. Marche
  7. Basilicata
  8. Calabria
  9. Puglia

Lista delle zone gialle

Tutte le altre regioni italiane sono considerate zona gialla:

  1. Provincia autonoma di Trento
  2. Veneto
  3. Liguria
  4. Lazio
  5. Molise
  6. Sardegna
  7. Sicilia

Quali regioni possono cambiare colore dal 4 dicembre

Si attendono adesso i prossimi monitoraggi dell’Istituto Superiore di Sanità, perché in alcune regioni i dati stanno migliorando e c’è quindi la possibilità di un cambio di colore. E’ il caso della Toscana che dal 4 dicembre potrebbe diventare di nuovo zona arancione.

La mappa delle zone rosse, delle zone arancioni e delle zone gialle

Lista zone rosse arancioni in Italia: mappa aggiornata dicembre

 

Più informazioni sul sito del governo.

Ultime notizie