giovedì, 29 Ottobre 2020
Home Sezioni Lavoro & Economia Incentivi auto 2020, rottamazione: eco-bonus...

Incentivi auto 2020, rottamazione: eco-bonus per Euro 6, elettriche e ibride

Sconto fino a 10.000 euro se si compra una macchina con basse emissioni: arrivano novità dal decreto agosto e l'incentivo sale

-

Prima la legge rilancio, poi i ritocchi introdotti dal decreto agosto hanno rimesso in moto la “macchina” degli incentivi auto per il 2020, che raddoppiano nel caso di rottamazione delle vecchie vetture, e ampliano l’eco-bonus per l’acquisto non solo di elettriche e ibride, ma anche di veicoli Euro 6 a benzina e diesel. No invece al momento agli incentivi per veicoli commerciali e per comprare auto usate Euro 6 (su quest’ultimo punto si attende un decreto ministeriale). Intanto le singole case automobilistiche propongono sconti e promozioni ad hoc, oltre agli incentivi statali: succede ad esempio per FCA (Fiat, Alfa Romeo, Jeep e Lancia), PeugeotCitroen e Ford.

L’ecobonus auto, su cui si è discusso a lungo alla Camera, è stato pensato per aiutare il settore automobilistico messo a dura prova dall’emergenza coronavirus: ma vediamo come funziona il nuovo sistema di incentivi auto per il 2020 e i requisiti per ottenerli, dai limiti per le emissioni di anidride carbonica delle auto (le fasce sono state ritoccate ed estese dal decreto agosto), fino al prezzo massimo delle vetture.

Bonus e incentivi auto 2020: quando partono e quando finiscono

I nuovi incentivi auto sono iniziati il 1° agosto 2020 e valgono per gli acquisti e le rottamazioni fatte fino al 31 dicembre 2020: in pratica si parte con alcuni mesi di sconti, per vedere se e come confermare le agevolazioni per il 2021. Al momento non è prevista una proroga.

Dopo le prime due settimane di incentivi auto, dal 15 agosto (giorno di entrata in vigore del nuovo decreto) il contributo statale per comprare le auto con le emissioni minori di CO2, elettriche e ibride, è salito leggermente ed è stato esteso il finanziamento degli incentivi auto per la rottamazione a 400 milioni di euro.

Per calcolare a quanto ammontano gli incentivi statali è necessario controllare le emissioni di CO2 dei diversi modelli di auto, perché il bonus cambia in base a diverse fasce e anche se si rottama una vettura immatricolata prima del 1° gennaio 2020.

Euro 6: incentivi auto da agosto con la rottamazione o senza, come funziona il bonus (anche per le ibride)

Il bonus per l’acquisto di auto Euro 6, a benzina, diesel e ibride “di base”, va da 1.750 euro a 3.750 se si decide di rottamare o no la vecchia macchina usata, ma con questi requisiti: per ottenerlo, il modello che viene acquistato deve avere emissioni comprese tra i 61 e i 110 grammi di CO2 per chilometro e un prezzo che non superi i 40 mila euro (a cui va aggiunta l’Iva). Ecco quali incentivi sono previsti per l’acquisto di un’auto Euro 6 a benzina o diesel in base alle diverse fasce di emissioni:

  • Bonus pieno, 3.750 euro se si rottama un’auto con almeno 10 anni di vita e si compra una vettura con emissioni tra i 61 e i 90 g/km (incentivi statali più lo sconto del concessionario).
  • Bonus di 3.500 euro se si rottama un’auto più vecchia di 10 anni e si acquista un veicolo con emissioni comprese tra 91 e 110g/km
  • 2.000 euro di incentivi se si compra un’auto con emissioni tra i 61 e i 90 g/km ma senza senza rottamazione
  • 1.750 euro di incentivi per auto nella fascia 91 – 110 g/km, senza rottamazione

Auto ibride ed elettriche: gli incentivi 2020

Con il decreto rilancio crescono anche i fondi stanziati per il bonus previsto per l’acquisto di auto elettriche (full electric o ibride plug-in), con queste regole che permettono di risparmiare se si scelgono veicoli meno inquinanti:

  • 10.000 euro con la rottamazione della vecchia auto immatricolata prima del 1° gennaio 2020, se si compra una macchina con emissioni tra zero e 20 grammi per chilometro (in pratica le full electric, solo elettriche).
  • 6.500 euro con la rottamazione della vecchia auto più vecchia di 10 anni, se si acquista un veicolo elettrico o ibrido con emissioni tra 21 e 60 grammi per chilometro (ad esempio le ibride plug-in con motore termico ma la possibilità di essere ricaricate).
  • 6.000 euro senza rottamazione, come bonus per l’acquisto di un’auto con emissioni tra zero e 20 grammi per chilometro
  • 3.500 euro di incentivi senza rottamazione per auto con emissioni tra 21 e 60 grammi per chilometro.

Per tutti i modelli con emissioni di CO2 tra 0 e 60 grammi per chilometro, il prezzo massimo di listino per godere degli incentivi auto è di 50.000 euro (+ IVA).

Doppia rottamazione: 750 euro in più di ecobonus

Il decreto agosto prevede anche facilitazioni in più per chi decide la rottamazione di due veicoli: oltre agli incentivi auto riportati sopra si potrà godere di un eco-bonus fiscale di 750 euro da scaricare dalle tasse entro 3 anni.

Il credito di imposta, che si affianca al bonus bici, sarà riconosciuto in sede di dichiarazione dei redditi per l’acquisto di monopattini elettrici, bici (tradizionali o elettriche a pedalata assistita), abbonamenti al trasporto pubblico e se si è pagato il car sharing o servizi di mobilità condivisa ed elettrica. Le modalità operative saranno definite da un decreto attuativo del Ministero dell’Economia.

Ultime notizie

Torna Firenze Home Texstyle e Immagine Italia & Co.

Al via l’HUB, la prima vetrina virtuale delle nuove collezioni

Covid-19, quanti contagiati oggi in Italia: più di 26 mila nuovi casi

I dati del 29 ottobre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Dove si può viaggiare nonostante il Covid: l’allegato 20 al Dpcm 24 ottobre

Sembra strano, ma andare all'estero è ancora possibile: i paesi dove si può viaggiare secondo l'allegato 20 del Dpcm 24 ottobre