Elezioni Firenze 2019: candidati, sondaggi, quando si vota

Firenze torna alle urne per scegliere tra i nove candidati sindaco in corsa alle elezioni amministrative 2019: scatta lo stop alla diffusione dei sondaggi, vietati quando ci si avvicina al giorno in cui si vota.

Elezioni Firenze 2019: i candidati

Sono nove i candidati alla carica di sindaco. C’è il sindaco uscente Dario Nardella che punta alla riconferma per un secondo mandato, sostenuto dalla coalizione di centrosinistra. Il suo sfidante più accreditato è Ubaldo Bocci, candidato del centrodestra.

Il Movimento 5 Stelle candida l’architetto Roberto De Blasi, mentre la coalizione della sinistra sostiene Antonella Bundu, unica donna in corsa.

Il candidato dei Verdi è il biologo di origini panamensi Andrés Lasso. C’è poi la lista Punto e a Capo fondata dall’ex assessore Graziano Cioni che candida Mustafa Watte.

La lista civica Libera Firenze fa capo al calciante Fabrizio Valleri. Gabriele Giacomelli è il candidato del Partito Comunista, Saverio Di Giulio corre per CasaPound.

Elezioni Firenze, tutti i candidati a sindaco

Le liste e i candidati

Complessivamente, le liste che si presentano alle elezioni amministrative di Firenze 2019 sono 20. Sono sei quelle della coalizione di centrosinistra che sostiene Dario Nardella: Partito Democraticolista civica per Nardella sindacoAvanti Firenze, Sinistra Civica, +Europa e Firenze + Verde.

Quattro invece nella coalizione di centrodestra per Ubaldo Bocci sindaco: Forza Italia, LegaFratelli d’Italia – Firenze in Movimento oltre alle due liste civiche Popolari & Liberali e Lista civica Firenze – Bocci Sindaco.

Tre le liste che sostengono la candidatura di Antonella Bundu. Si tratta di Firenze città apertaPotere al popolo e Sinistra italiana.

Tutti gli altri sei candidati alle elezioni comunali di Firenze corrono con una sola lista a sostegno. Il Movimento 5 Stelle per Roberto De Blasi. La lista Punto e a Capo per Mustafa Watte.

I Verdi per Andrés Lasso. La lista civica Libera Firenze per Fabrizio Valleri. Il Partito Comunista per Gabriele Giacomelli. CasaPound per Saverio Di Giulio.

Elezioni a Firenze 2019: consiglieri comunali, tutti i candidati

Elezioni Firenze 2019: candidati, sondaggi, quando si vota

Com’è fatta la scheda per le elezioni comunali di Firenze? È di colore blu, con i nomi dei nove candidati riportati su due colonne. Ciascun nome è inserito in un riquadro in cui compaiono i simboli delle liste che lo sostengono. Ecco il facsimile della scheda.

Il voto nei quartieri

Non ci sono solo sindaco e consiglio comunale. A Firenze si vota infatti anche per il rinnovo dei consigli di Quartiere e per eleggere i nuovi presidente di Quartiere.

Cosa sono i Quartieri? Sono divisioni amministrative del Comune di Firenze che hanno la funzione di intermediare tra il cittadino e l’amministrazione centrale.

Si occupano di formulare proposte e mozioni per il consiglio comunale, per la giunta e per il sindaco ed esprimono pareri sulle questioni che riguardano il territorio. I Quartieri gestiscono inoltre direttamente alcuni servizi alla persona.

I Quartieri di Firenze sono cinque, numerati in ordine progressivo. Quartiere 1 Centro storico, Quartiere 2 Campo di Marte, Quartiere 3 Gavinana-Galluzzo, Quartiere 4 Isolotto-Legnaia e Quartiere 5 Rifredi.

In queste elezioni amministrative ci sono 31 i candidati alla carica di presidente di Quartiere, distribuiti tra le cinque suddivisioni di Firenze. Oltre al presidente, viene eletto anche un consiglio di Quartiere. Il sistema di voto funziona in modo simile a quello comunale, ma senza ballottaggio né voto disgiunto.

Elezioni Quartiere Firenze, i candidati e come si vota.

Elezioni Firenze, quando si vota

Così come successo nel 2014, anche quest’anno a Firenze si voterà durante un solo election day nel quale i fiorentini saranno chiamati alle urne per le elezioni amministrative e per le elezioni europee.

La data scelta per le elezioni comunali a Firenze è quindi quella di domenica 26 maggio 2019. L’orario delle elezioni è dalle ore 7 alle ore 23.

Se nessuno dei candidati sindaco dovesse raggiungere la maggioranza relativa dei voti, si andrà al ballottaggio. L’eventuale ballottaggio si terrebbe due settimane più tardi, domenica 9 giugno, negli stessi orari.

Elezioni Firenze, come si vota

Il sistema elettorale delle elezioni amministrative è il più “anziano” tra quelli che esistono in Italia per le varie consultazioni elettive.

Il sindaco è un organo a elezione diretta: sono dunque i cittadini a sceglierlo direttamente. Gli elettori possono poi indicare la loro preferenza per una delle liste in corsa e per uno o due dei candidati consiglieri comunali che ne fanno parte.

Possibile anche il voto disgiunto. Ovvero, indicare la preferenza per un candidato sindaco e per una lista diversa da quelle che lo sostengono.

Elezioni a Firenze: come funziona il voto disgiunto per le comunali 2019

Viene eletto sindaco il candidato che ottiene il 50% più uno dei voti. Se al termine del primo turno nessuno dei candidati ha raggiunto questa soglia, si va a un turno di ballottaggio tra i due candidati più votati.

Per il consiglio comunale è previsto un premio di maggioranza. Ciò significa che alla lista o alla coalizione del candidato che viene eletto sindaco spetta almeno il 60% dei seggi. I seggi vengono ripartiti tra le varie liste in modo proporzionale. A sedervi sono i candidati consiglieri che hanno ottenuto più preferenze.

A Firenze, i seggi in consiglio comunale sono 36.

Elezioni amministrative 2019: come si vota e quando

Elezioni Firenze 2019: cosa dicono i sondaggi

La pubblicazione e la diffusione di sondaggi elettorali è vietata nei 15 giorni precedenti al voto. Pertanto, il divieto è scattato alla mezzanotte di venerdì 10 maggio e da allora fino a quando si saranno chiuse le urne il 26 maggio non si potranno conoscere i risultati dei sondaggi.

L’unico sondaggio riguardante le elezioni comunali di Firenze risale allo scorso marzo. Da allora non ne sono stati pubblicati altri sui giornali, anche se indubbiamente le varie forze politiche stanno continuando a raccogliere intenzioni di voto in via riservata.

Elezioni Firenze, quando avremo i risultati? Lo scrutinio

Il 26 maggio si voterà, oltre che per le elezioni comunali di Firenze, anche per quelle europee. Una volta chiusi i seggi, alle ore 23, saranno proprio le elezioni europee ad avere la precedenza.

Lo scrutinio per le elezioni comunali di Firenze inizierà soltanto il giorno seguente, lunedì 27 maggio 2019, alle ore 14. È dunque lecito aspettarsi i primi risultati sull’elezione del sindaco nel tardo pomeriggio. Per la composizione del Consiglio comunale e dei Consigli di Quartiere si dovrà attendere almeno fino a tarda serata.